Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Coronavirus fase 2, tornano al lavoro in 4,4 milioni: sono in maggioranza over 50 e al Nord

Coronavirus fase 2, tornano al lavoro in 4,4 milioni: sono in maggioranza over 50 e al Nord
2 Minuti di Lettura
Sabato 2 Maggio 2020, 10:27 - Ultimo aggiornamento: 11:15

Torneranno al lavoro soprattutto gli over 50. Uno dei tanti paradossi della ripartenza. Scatterà lunedì 4 maggio la “fase 2 dell'emergenza coronavirus per 4,4 milioni di lavoratori, mentre «2,7 milioni» resteranno ancora a casa. La ripresa, però, non è esente da «paradossi»: in attività torneranno, infatti, soprattutto gli  over50', rispetto ai giovani, in prevalenza nel Nord Italia, area più esposta al contagio da Covid-19. Lo rilevano i consulenti del lavoro.

Coronavirus, donne e giovani restano a casa, il 4 maggio tornano al lavoro gli uomini (72,4%)

Coronavirus Fase 2, Richeldi (Cts): «Uscita lockdown proporzionale. Riaprire i nidi un vantaggio sociale»

Anche una ricerca di due economisti aveva rilevato che i giovani sono i grandi esclusi dalla prima fase della ripartenza insieme alle donne. Torneranno, il 4 maggio, al lavoro soprattutto gli uomini (il 73%) mentre per le donne e i giovani il 
“lockdown" sarà prolungato. Le attività in cui sono coinvolte le fasce di età dai 20 ai 40 anni continueranno a restare chiuse. 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA