CORONAVIRUS

Da Cascia il "kit virtuale del pellegrino": 9 euro per invocare Santa Rita a distanza

Martedì 31 Marzo 2020 di Ilaria Bosi e Italo Carmignani
1

Tra messe in diretta facebook e benedizioni a distanza, l’emergenza coronavirus ha costretto a cambiare tutte le abitudini, comprese quelle religiose. E se in vista della Pasqua si moltiplicano le iniziative in tutte le diocesi, tra le più curiose (e per certi versi anche discusse) c’è quella lanciata dalle monache del monastero di Cascia, la cittadina di Santa Rita, Avvocata delle cause impossibili venerata in tutto il mondo.

Porano, muore una suora del convento di San Bernardino, domani arrivano i test rapidi Covid

Terni, il convento di Porano in isolamento: dieci suore con la febbre

Nell’ambito della campagna #isolatimanonsoli, le monache propongono infatti un’iniziativa singolare: con una donazione volontaria dall’importo minimo di 9 euro è infatti possibile scaricare il Kit del pellegrino, un pacchetto completo di preghiere e riflessioni per invocare Santa Rita a distanza, anche in vista delle celebrazioni del 22 maggio, che quest’anno potranno essere soltanto virtuali.
Nel kit proposto sul sito internet del monastero si trovano tre diversi opuscoli in formato digitale: la Supplica e Rosario a Santa Rita (“Le preghiere da recitare ogni giorno – spiegano le monache - per sentirci più vicini”), l’Esame di Coscienza (“Un’intima riflessione su te stesso per avvicinarti al sacramento della confessione”) e la Novena a Santa Rita (“La preghiera che ti prepara alla festa di Santa Rita del 22 maggio”).

Papa Francesco in allarme per i contagi nei conventi: due strutture già in quarantena

Coronavirus, frate Alessandro d'Assisi: «È una sfida per essere migliori»

Perché bisogna pagare? Le donazioni – è la spiegazione che arriva da Cascia - consentono alle monache agostiniane di continuare a «essere accanto a chi è nel bisogno, portando avanti le opere di carità».
Il kit può essere scaricato dopo la compilazione di uno specifico form, in cui vanno indicati i dati anagrafici personali e autorizzato il loro trattamento. La donazione può essere effettuata esclusivamente con carta di credito. Il sito internet delle monache è tradotto in diverse lingue e la campagna sta quindi raggiungendo ogni parte del mondo, dove l’Avvocata dei casi impossibili è molto venerata.

Coronavirus, 59 suore positive, una è grave. «Nessun contagiato fuori dai loro conventi»

E se la chiesa umbra si è spesa già in prima linea grazie alla donazione di un ventilatore polmonare alla Regione, effettuata dalla Conferenza dei vescovi, in questi giorni di intenso impegno non è stato possibile sapere dalla comunità agostiniana (che non dipende dalle diocesi) in quali opere di carità si tradurranno i proventi di queste specifiche donazioni.
Le monache, comunque, attraverso la Fondazione Santa Rita da Cascia, sono sempre più presenti sul web. «Ogni giorno – viene spiegato – 50mila persone, da tutto il mondo, si collegano ai servizi attivati per la campagna #isolatimanonsoli. Sono coloro che pregano il Rosario con le monache, in diretta sulla pagina Facebook del monastero (https://www.facebook.com/monasterosantarita) dal lunedì al venerdì dalle 11.45 alle 12.15». Ogni sabato, poi, i fedeli trovano sulla pagina Facebook Santa Rita da Cascia Agostiniana (@monasterosantarita) un video-messaggio di speranza della Priora Suor Maria Rosa Bernardinis. Non solo: «Attraverso il sito https://santaritadacascia.org/santuario/basilica/ si può fare un tour virtuale della Basilica di Santa Rita, con la speciale possibilità di entrare all’urna che custodisce il corpo della santa».

 

Ultimo aggiornamento: 18:31 © RIPRODUZIONE RISERVATA