Lele Spedicato, il bollettino medico: «Parametri vitali buoni, siamo ottimisti»

Martedì 18 Settembre 2018
3
Lele Spedicato, il bollettino medico: «Parametri vitali buoni, siamo ottimisti»

Sono «stazionarie» le condizioni di Emanuele Spedicato, il 38enne chitarrista della band Negramaro ricoverato da ieri mattina in Rianimazione all'ospedale Vito Fazzi di Lecce per una emorragia cerebrale. I medici che lo tengono continuamente sotto controllo evidenziano che i parametri vitali del musicista sono «buoni» e sottolineano che «l'assenza di peggioramenti» nella notte «induce a un pizzico di ottimismo». Al momento non è contemplata l'ipotesi di un intervento chirurgico e la prognosi resta ancora riservata.

LEGGI ANCHE #ForzaLele, da Jovanotti a Ermal Meta, gli artisti si mobilitano per Spedicato
 

 

Spedicato è stato colpito da emorragia mentre era nella sua casa in Salento insieme alla moglie, l'attrice Clio Evans, che sta per dargli un figlio.  Lele si sarebbe sentito male mentre era in casa, prima un forte mal di testa e poi una caduta, pare, a bordo piscina. È stata la moglie a chiamare il 118 che ha soccorso il musicista portandolo in ospedale.


In ospedale «stiamo arrivando un po' tutti - ha detto ieri al telefono all'ANSA il tastierista del gruppo, Andrea Mariano - ma neanche noi sappiamo nulla oltre a quello che già si sa. Bisogna aspettare un po', non sappiamo come si evolverà questa cosa...». Il mondo della musica si è stretto intorno ai Negramaro e ad Emanuele: «Pensate forte forte al nostro Lele! Fortissimo», recitava il profilo Twitter della band, quando già i social erano pieni dell'apprensione, delle domande e delle preghiere dei fan che, come altri cantanti e amici dei Negramaro hanno espresso sulla rete il loro sostegno al musicista, da Fiorella Mannoia a Cesare Cremonini.

 

Ultimo aggiornamento: 15:18 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Piumino, t-shirt e calzini bassi, ma i ragazzi non hanno freddo?

di Raffaella Troili