Prostituzione, permessi di soggiorno in cambio di sesso nei locali. Retata in Piemonte

Lunedì 9 Giugno 2014
3
​Fornivano a ragazze dell'est Europa ed extracomunitarie documenti falsi per favorirne l'ingresso in Italia, offrendo loro un alloggio e un impiego in un night club in cambio di 80 euro al mese, e costringendole poi ad offrire ai clienti prestazioni sessuali da consumarsi fuori dal locale. Per questo numerose ordinanze di custodia cautelare sono state eseguite dalla polizia di Alessandria che questa mattina, in coordinamento col Servizio Centrale Operativo (SCO), ha anche posto sotto sequestro preventivo cinque locali notturni della zona. Favoreggiamento dell'immigrazione clandestina, falsificazione di documenti validi per l'espatrio e sfruttamento della prostituzione i reati contestati.



Le indagini hanno permesso di delineare un'associazione criminale in cui ognuno con mansioni e compiti propri, si adoperava reclutando e favorendo l'immigrazione clandestina e la prostituzione di un numero indefinito di ragazze straniere.



All'operazione hanno partecipato circa 90 uomini della locale questura e 30 uomini del Reparto Prevenzione Crimine di Torino nonchè personale delle Squadre Mobili di Torino, Biella, Novara, Vercelli e Pavia. Ulteriori dettagli saranno resi noti nel corso della conferenza stampa che si terrà alle 11 in Questura ad Alessandria. Ultimo aggiornamento: 21:41 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Chiamare il 112 svedese e scoprire che è peggio di quello di Roma

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma