Tempo impazzito, nel frusinate
è stato l'agosto più piovoso
dagli inizi degli anni Duemila

Martedì 18 Settembre 2018 di Pierfederico Pernarella
Dagli inizi degli anni Duemila, nell’area Frosinone-Alatri non c’è stato mai un agosto così piovoso così come quello appena trascorso. Nell’ultima decade del mese si è registrata la precipitazione più abbondante dall’inizio dell’anno. Che il mese simbolo dell’estate, nel cuore della Ciociaria, fosse stato caratterizzato da un condizioni meteorologiche anomale lo si è potuto constatare dalla semplice osservazione.

Ora la conferma arriva dai dati del servizio meteorologico dell’Arsial, l’agenzia regionale che si occupa di agricoltura. Le pubblicazioni partono dal 2004. Ebbene, stando alle rilevazioni della stazione pluviometrica di Basciano, nel Comune di Alatri, da quattordici anni a questa parte, ad agosto, non ha mai piovuto cosi tanto: 140 millimetri, che corrispondono a 140 litri per metro quadrato. La stazione di Basciano è quella che nel 2018 ha registrato le precipitazioni maggiori nella provincia di Frosinone.

Nel Lazio i livelli massimi sono stati registrati a Licenza (268 mm), in provincia di Roma al confine con l’Abruzzo, a Blera (242 mm) in provincia di Viterbo, Maenza (190 mm) in provincia di Latina, Fiumicino (174 mm). Dati simili a quelli del frusinate nel reatino.

TEMPO TROPICALE
Il dato della stazione pluviometrica di Basciano, riferito al mese di agosto, comunque non ha precedenti. Per capirlo basta guardare quelli degli ultimi cinque anni: 2013 (55 mm), 2014 (4,6 mm), 2015 (104 mm), 2016 (6,4 mm), 2017 (0,6 mm). Quest’ultimo al contrario è stato l’anno più siccitoso dal 2004. Anche negli anni compresi tra il 2004 e il 2012 in agosto non è mai caduta così tanta acqua. Solo nel 2012 si sono registrati livelli più alti (108 mm).
Oltre alla quantità di pioggia, l’agosto di quest’estate si è caratterizzato anche per la violenza delle precipitazioni, quasi di natura monsonica, spesso anche con grandinate. Basti considerare il dato che il livello massimo di pioggia dell’anno, 58, 6 millimetri, è stato rilevato proprio nella terza decade di agosto, quando in soli tre giorni sono caduti 73,8 millimetri di pioggia.

La decade più piovosa dell’anno è stata la seconda di marzo: 123,8 millimetri che però sono caduti in 8 giorni. Marzo è stato il mese più piovoso (282 millimetri), ma con 14 giorni di pioggia. I 140 millimetri di agosto sono invece caduti in 10 giorni, di cui più della metà, come si è visto, in soli tre giorni.

DATO STAGIONALE E ANNUALE
Per quanto riguarda il dato stagionale, considerando i mesi di giugno, luglio e agosto, solo l’estate del 2011 è stata leggermente più piovosa: 296 millimetri rispetto ai 291 di quest’anno.
Dall’inizio dell’anno sono caduti 1.030 millimetri. Il doppio di quelli riferiti ai primi 8 mesi del 2016 e del 2017.

Nell’ultimo quinquennio solo nel 2013, da gennaio ad agosto, ha piovuto leggermente di più, ma in quel caso il grosso delle precipitazioni era avvenuto nel periodo invernale. Dall’inizio dell’anno i giorni piovosi nel 2018 sono stati 83. Dal 2004 ad oggi il dato maggiore è stato di 120 giorni, ma sull’intero anno.
  © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Il senso del Papa al Messaggero

Colloquio di Virman Cusenza e Alvaro Moretti