Donne, il giallo e il rosso contro l'endometriosi e la violenza di genere: due panchine simbolo a Settefrati

Donne, il giallo e il rosso contro l'endometriosi e la violenza di genere: due panchine simbolo a Settefrati
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 24 Novembre 2021, 16:34 - Ultimo aggiornamento: 25 Novembre, 00:14


Il rosso e il giallo per stare al fianco delle donne. Due panchine, una per dire “no” alla violenza di genere e l'altra per aumentare il grado di conoscenza e consapevolezza su una patologia che interessa la galassia femminile. Saranno inaugurate questa mattina, giovedì, alle 11.30, a Settefrati sul belvedere di piazza Colle, al centro del paese della Val di Comino. A benedirle sarà l'arciprete Antonio Molle.

Per l'occasione è stata scelta una data particolare, quella in cui ricorre la Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne. Il titolo dell'iniziativa è “Settefrati per le donne”.

A fare gli onori di casa sarà il sindaco Riccardo Frattaroli. In apertura, alle 10.30, nella sala multimediale del Comune, è previsto un incontro cui parteciperanno rappresentati politici locali, regionali e nazionali, il ginecologo Francesco Polsinelli, Paola Carnevale dell'onlus “Etica e salute”, Tiziana Genito e Vania Mento dell'associazione di volontariato “La voce di una è la voce di tutte”.

Il paese ospiterà la prima “endopank” gialla della provincia di Frosinone, la panchina per sensibilizzare sulle problematiche legate all'endometriosi, una malattia di cui si parla ancora poco e che colpisce il dieci per cento delle donne. L'endopank è stata posizionata in collaborazione con “La voce di una è la voce di tutte”, l'organizzazione no profit per le donne affette da endometriosi. “L'associazione si occupa di aiutare e supportare le donne che convivono con una patologia cronica e invalidante come l'endometriosi - spiega la tutor provinciale, Genito -. Lo scopo è di creare una rete di unione, solidarietà e collaborazione fra tutte le donne affette da questa patologia in Italia. L'obiettivo è informare e sensibilizzare attraverso manifestazioni, convegni, corsi di aggiornamento e incontri anche con ginecologi. L'associazione è l'unica in Italia ad aver attivato un numero telefonico gratuito, 800189411, per fornire informazioni e supporto” ha concluso.

Di fianco, a un metro di distanza, sarà inaugurata una panchina rossa, simbolo dell'impegno contro la violenza sulle donne. Emblematico è anche lo slogan scelto per la giornata: “Contro il male della violenza, contro la violenza del male”.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA