La battaglia di Cassino in onda
su History Channel, lo speciale
andrà in onda sabato sera alle 21

Venerdì 11 Gennaio 2019 di Antonio Tortolano
Il 18 maggio 1944 terminò la guerra a Cassino grazie alla presa di Montecassino da parte dei soldati polacchi del generale Anders che sconfissero le truppe tedesche. A settantacinque anni da una delle battaglie più famose combattute in Italia durante la Seconda Guerra Mondiale, il documentario “Cassino, 9 mesi all’inferno”, in onda sabato 12 gennaio alle 21 su History Channel (in esclusiva su Sky al canale 407), ricostruisce i retroscena politico-militari della campagna militare anglo-americana in Italia nell’inverno del 1944, i drammatici errori dei comandi e le reciproche diffidenze nello schieramento alleato.

Diretto da Fabio Toncelli e scritto con la consulenza dello storico Livio Cavallaro, il documentario ripercorre i momenti salienti dei nove mesi di assedio a Cassino. Il suo territorio, proprio sulla Linea Gustav che tagliava l’Italia in due, fu a lungo conteso dagli eserciti alleati in marcia verso Roma ai soldati tedeschi. In attesa dello sbarco in Normandia, il compito assegnato agli alleati in Italia era tenere impegnata la macchina bellica nazista, a qualunque costo e il più a lungo possibile. E questo segnò il destino di Cassino. Dall’attacco a Monte Lungo a quello al fiume Rapido, fino al bombardamento dell’Abbazia benedettina di Montecassino, è un susseguirsi di operazioni militari definite dagli stessi protagonisti suicide o spesso basate su presupposti errati. Scontri che costarono 50.000 morti al contingente multinazionale delle Forze Alleate, 20.000 caduti tra i soldati tedeschi e migliaia di vittime tra i civili.

Grazie a inediti documenti d’archivio con le clamorose dichiarazioni di Churchill e Eisenhower sulle finalità e sul successo della campagna di Cassino, alle testimonianze dei soldati e ai racconti dei civili, Cassino, 9 mesi all’inferno, ricostruisce il caos che regnò in quei mesi drammatici. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

L’incubo di vivere per 34 ore sulla barella al pronto soccorso

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma