Intossicazione dopo il pranzo, sette giovani finiscono in ospedale

Domenica 11 Agosto 2019
Un pranzo in un ristorante di Frosinone, all'insegna dell'allegria e del buon cibo, si è conclusa con sette ricoveri al pronto soccorso a causa di una intossicazione alimentare.
La comitiva composta da sette persone di Veroli (tutti amici che si incontravano a tavola prima di andare in ferie) sarebbe dovuta partire ieri per le vacanze. Invece , a causa dell'accaduto, gli intossicati sono stati costretti al riposo forzato e a disdire la prenotazione nel luogo di villeggiatura.

L'episodio ha avuto origine a pranzo all'interno di un ristorane di via Aonio Paleario.
I sette amici, tutti componenti della stessa tavolata, hanno iniziato ad accusare dei malori qualche ora dopo aver mangiato il dolce. Precedentemente i commensali avevano consumato un menù a base di pesce. I sintomi presentati dai commensali non lasciavano alcuna ombra di dubbio : presentavano nausea e vomito, qualcun altro accusava una improvvisa debolezza accompagnata dall'emicrania. A quel punto, per loro, non è rimasto che recarsi presso il pronto soccorso dell'ospedale Fabrizio Spaziani per essere sottoposti alle cure del caso (accantonando, per ora, le vacanze).
Così al Pronto soccorso sono stati curati in sette.

Tutti con gli stessi sintomi: nausea, vomito e malessere generale. «Intossicazione alimentare» è stata la diagnosi dei medici del Pronto soccorso.
Sei di loro si sono recati in ospedale venerdì sera, mentre uno è stato visitato ieri mattina.
Tutti i pazienti giunti al Pronto soccorso sono stati sottoposti a fleboclisi e, dopo ore di disintossicazione per endovena, sono stati dimessi.
L'attenzione sulla pietanza «incriminata» non è però il pesce, bensì potrebbe essere stato un dolce a base di crema chantilly.
Nel frattempo è stata avviata una segnalazione alla Asl di Frosinone. Segnalazione che ha inevitabilmente messo in moto un meccanismo di accertamenti minuziosi.

Il titolare del ristorante, da parte sua, è stato informato con un messaggio sul telefonino che gli ha inviato, ieri mattina, uno dei commensali; un suo amico che aveva organizzato il pranzo. «Credo che il gran caldo di queste ore sia stato il motivo per il quale si è rovinata la crema» dice sconsolato.

Ma era un dolce preparato da voi o acquistato in pasticceria?
«Era un dolce fatto da noi. Come facciamo sempre. Probabilmente la catena del freddo è stata interrotta rovinando la crema. E' la prima volta che succede un incidente di questo tipo» confida tra lo sconforto e la delusione. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Romani pronti al rientro ma potrebbero ripensarci

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma