Incidente alla Sevel di Chieti: operaio ciociaro muore schiacciato sotto un macchinario

Venerdì 3 Gennaio 2020
Incidente mortale alla Sevel: operaio 30enne schiacciato dal peso, inutili soccorsi

Tragedia in provincia di Chieti. Un operaio di una ditta esterna è morto all'interno della Sevel di Atessa. Secondo una prima ricostruzione sarebbe un addetto della Comau e sarebbe stato schiacciato da un elevatore. Inutili i soccorsi prestati dal 118 che ha inviato anche l'elisoccorso. L'incidente è avvenuto poco dopo mezzogiorno nel reparto Lastratura, la cui area è stata transennata e posta sotto sequestro. Sul posto per le indagini i carabinieri di Atessa.

LEGGI ANCHE --> Colpita da una rotoballa in azienda muore cinque giorni dopo l'infortunio

L'incidente è avvenuto poco dopo mezzogiorno nel reparto Lastratura, la cui area è stata transennata e posta sotto sequestro. Sul posto per le indagini i carabinieri di Atessa. La vittima, di circa 30 anni, era dipendente della società Comau, ex gruppo Fiat, che si occupa di robotica e impiantistica tecnologica. In questi giorni la Sevel è chiusa per le ferie natalizie ed erano in corso lavori di manutenzione alle linee di produzione.

La vittima è Cristian Terilli, 26 anni, di Pignataro Interamna (Frosinone), lavoratore di una ditta esterna che si occupa di manutenzioni. Inutili i soccorsi prestati dal 118 che ha inviato anche l'elisoccorso. L'incidente è avvenuto nel reparto Lastratura, la cui area è stata transennata e posta sotto sequestro dal pm Serena Rossi. Sul posto per le indagini i carabinieri di Atessa. La vittima era dipendente della società Comau, ex gruppo Fiat, che si occupa impiantistica tecnologica e robotica. 

Terilli risiedeva nel comune di Pignataro. Lascia la moglie e due figli piccoli. 

Ultimo aggiornamento: 23:48 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Con la febbre in aeroporto non si finisce in quarantena

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma