Frosinone, via ai lavori sul costone
a rischio di Canneto
Il sindaco: «Salvo il raduno dei fedeli»

Frosinone, via ai lavori sul costone a rischio di Canneto Il sindaco: «Salvo il raduno dei fedeli»
di Stefano De Angelis
2 Minuti di Lettura
Giovedì 4 Aprile 2019, 21:32


«Dedico questo risultato ai cittadini, ai fedeli e a mia figlia che non c’è più. È stata dura, ma ce l’ho fatta». Così il sindaco di Settefrati, Riccardo Frattaroli, ha annunciato l’inizio dei lavori di messa in sicurezza sul costone a monte della strada provinciale «103» che conduce alla basilica di Canneto, meta ogni anno, in particolare d’estate, di migliaia di fedeli provenienti da diverse zone del centro Italia. «Il raduno annuale del primo maggio, in occasione del mese mariano, non è più a rischio. Si farà. La Valle di Canneto sarà pronta per accogliere gruppi e compagnie di preghiera, oltre ai tanti turisti» ha spiegato, entusiasta, il primo cittadino.
L’arteria di montagna è chiusa da ottobre, quando alcuni alberi e massi si sono staccati dalla parete rocciosa finendo anche sull’asfalto. La conseguenza? La suggestiva via che parte dal luogo dove sorge la statua di don Bosco e scende per qualche chilometro, fino al celebre luogo di culto, è interdetta al traffico. Da quel momento Frattaroli, viste le esigue disponibilità finanziarie del Comune, ha avviato un lungo dialogo con la Regione Lazio nel tentativo di trovare una soluzione per consolidare il versante. Due le possibilità: reperire i fondi o sperare nell’intervento regionale, come alla fine è stato. L’ente di via della Pisana, infatti, come spiegato dal sindaco, ha stanziato circa duecentomila euro per opere di somma urgenza e incaricato una ditta. I lavori, dopo una serie di sopralluoghi tecnici, sono iniziati ieri: dovrebbero essere ultimati il 27 aprile, alla vigilia del grande raduno dei fedeli pronti a rendere omaggio alla Madonna Nera. «Si tratta di frantumare una ventina di blocchi di roccia anche del peso di diverse tonnellate, di bonificare l’area, rinforzare la tenuta degli arbusti e realizzare delle reti a protezione della sottostante strada», ha concluso il sindaco.

© RIPRODUZIONE RISERVATA