Precipita col deltaplano durante la trasvolata della Valle del Sacco, grave un ciociaro di 47 anni

Precipita col deltaplano durante la trasvolata della Valle del Sacco, grave un ciociaro di 47 anni
di Luigi Biagi
3 Minuti di Lettura

Una folata di vento e ha rischiato la vita. Un deltaplanista di Frosinone è stato ricoverato ieri in codice rosso all'ospedale San Camillo di Roma dopo essere precipitato nelle campagne di Valmontone. Quando è decollato dal capoluogo del frusinate, ieri mattina, il cielo era sereno, il sole caldo e sembrava che il vento fosse debole. Una giornata ideale per usare il deltaplano a motore.

Così un 47enne di Frosinone ha deciso di lanciarsi in una trasvolata della Valle del Sacco. Con il suo veicolo è decollato verso le 10.40 da un campo di volo privato: destinazione un altro campo di volo che si trova in provincia di Roma, nelle campagne di Valmontone, tra Artena e Labico. Col tempo buono, in una ventina di minuti, ha varcato il confine provinciale, sorvolato le campagne tra Paliano, Segni, Colleferro e Artena. Ma, superato Valmontone, il vento lo ha tradito quando era quasi arrivato.

È precipitato sui campi della Cacciata, una nota zona agricola valmontonese solcata da diverse strade rurali spesso impervie e non adatte alle automobili cittadine. In quella zona si trovano ben due aree dedicate agli sportivi dell'aria: una per il decollo e l'atterraggio dei deltaplani a motore e l'altra per l'aeromodellismo. Gli appassionati che stavano provando i loro modellini lo hanno visto precipitare, verso le 11.10, su un campo non lontano, accessibile dal territorio di Labico. Hanno così allertato i soccorsi.

Ad arrivare per primi sul posto , passando dalla zona residenziale di Colle Spina e inoltrandosi nel paesaggio rurale tramite i tratturi, sono stati i carabinieri della Compagnia di Colleferro. I militari dell'Arma hanno trovato il 47enne dolorante ma vigile e il suo deltaplano danneggiato dall'impatto col terreno.

L'uomo, che non è un novellino ma un vero appassionato di lungo corso, avrebbe perso il controllo del suo veicolo a causa di una turbolenza che gli avrebbe fatto perdere improvvisamente quota. La caduta gli ha provocato delle fratture che sono state medicate in prima battuta dal personale sanitario del 118, intervenuto con un'autoambulanza. La gravità della situazione ha portato i soccorsi a chiedere il trasferimento d'urgenza a Roma. Per lo sportivo è così iniziata un'altra trasvolata, stavolta verso l'ospedale. Anche se cosciente, l'elicottero del 118 lo ha infatti trasportato nella Capitale, in codice rosso, all'ospedale San Camillo per i necessari accertamenti.
 

Lunedì 26 Aprile 2021, 09:46
© RIPRODUZIONE RISERVATA