Concorsi pubblici, assunzioni per 11mila tra carabinieri, polizia, Finanza e vigili del fuoco. E da Fs 300 euro a tutti i dipendenti

Posti per 1.800 nella Gdf, 3.600 nell'Arma, 3.200 poliziotti e 1.082 pompieri

Concorsi, assunzioni per 11mila tra carabinieri, polizia, Finanza e vigili del fuoco. E da Fs 300 euro a tutti i dipendenti
di Andrea Bassi
3 Minuti di Lettura
Sabato 26 Novembre 2022, 06:24 - Ultimo aggiornamento: 07:37

Arrivano nuove assunzioni per il comparto sicurezza-difesa e per il Corpo nazionale dei vigili del fuoco. Dopo il rinnovo del contratto, il ministro per la Pubblica amministrazione, Paolo Zangrillo, ha firmato il decreto per l'avvio delle procedure di reclutamento per l'inserimento di 11.228 unità di forze di polizia, ordinamento civile e militare, e di vigili del fuoco.

Flat tax, dipendente batte Partita Iva: i guadagni netti degli autonomi sono più bassi

Il provvedimento ora passerà al ministero dell'Economia per la controfirma di Giancarlo Giorgetti, e poi sarà poi pubblicato in Gazzetta Ufficiale. Il decreto prevede, in particolare, l'assunzione a tempo indeterminato di 3.689 unità nell'Arma dei Carabinieri; 1.829 nella Guardia di Finanza; 1.414 nella Polizia penitenziaria; 3.214 nella Polizia di Stato e 1.082 nei Vigili del fuoco. «Si tratta», ha spiegato Zangrillo, «di una importante iniezione di risorse in un comparto messo a dura prova dagli anni della pandemia e di fondamentale importanza per il funzionamento del Paese. La sicurezza», ha aggiunto il ministro, «è un bene ad alto valore sociale, richiesto da tutti e in tutti gli ambiti, che rimanda a un insieme articolato di bisogni il cui soddisfacimento è essenziale per la qualità del vivere civile».


IL CARO BOLLETTE
Intanto, sempre sul fronte dei contatti, Ferrovie dello Stato ha deciso di erogare trecento euro in più di welfare per questo fine anno a tutti i ferrovieri. È il risultato di un accordo tra azienda e sindacati per contenere la riduzione del potere di acquisto causato dall'aumento dei costi dell'energia e dei carburanti. Il Gruppo Fs Italiane e le organizzazioni sindacali Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti, Ugl Ferrovieri, Slm Fast Confsal e Orsa Ferrovie hanno sottoscritto un accordo che prevede per tutti i dipendenti del gruppo un credito welfare aggiuntivo, pari a 300 euro, da utilizzare per misure come il rimborso per le utenze domestiche, il trasporto pubblico locale, i buoni carburante e i buoni spesa e altre misure.

FERROVIE
L'annuncio dell'accordo è riportato su Fs News, la testata delle Ferrovie italiane, che ha annunciato il credito aggiuntivo che potrà essere usato per tutte le misure di welfare presenti nella piattaforma aziendale gestita Società DoubleYou, partner del Gruppo per questi servizi. «Fs e le organizzazioni sindacali - è scritto - cogliendo le opportunità fornite dai recenti interventi governativi in materia di welfare e fringe benefit (il decreto Aiuti quater), hanno quindi voluto dare una risposta tempestiva ai lavoratori e alle loro famiglie con una misura concreta ed efficace che si aggiunge alle numerose iniziative di welfare già garantite nel corso del 2022 alle persone del Gruppo Fs». Il ministro delle infrastrutture, Matteo Salvini, ha plaudito alla decisione delle Ferrovie. Un accordo reso possibile, ha detto, «grazie alla norma, che abbiamo voluto fortemente, che prevede zero tasse per i premi ai dipendenti».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA