Clima, i gas serra stanno riducendo la stratosfera, mai così bassa dagli anni Ottanta

Clima, i gas serra stanno riducendo la stratosfera, mai così bassa dagli anni Ottanta
3 Minuti di Lettura

Tutta colpa delle enormi emissioni di gas serra: l'ultima misurazione ha appurato che stanno riducendo la stratosfera. Lo spessore dello strato atmosferico si sarebbe contratto di 400 metri dagli anni '80 e si assottiglierà di circa un altro chilometro entro il 2080 senza grandi tagli alle emissioni.

I cambiamenti rischiano di influenzare le operazioni satellitari, il sistema di navigazione GPS e le comunicazioni radio.

La scoperta pubblicata dalla rivista Environmental Research Letters e anticipata dal Guardian mostra il profondo impatto degli esseri umani sul pianeta. Nel mese di aprile, gli scienziati hanno dimostrato anche che la crisi climatica ha spostato l'asse della Terra, così come il massiccio scioglimento dei ghiacciai sta ridistribuendo il peso in tutto il mondo.

La stratosfera si estende da circa 20 km a 60 km sopra la superficie terrestre. Sotto c'è la troposfera, in cui vivono gli esseri umani, e qui l'anidride carbonica riscalda ed espande l'aria. Questo spinge verso l'alto il confine inferiore della stratosfera. Ma, in aggiunta, quando la CO2 entra nella stratosfera in realtà raffredda l'aria, facendola contrarre.

Il restringimento della stratosfera è un forte segnale dell'emergenza climatica e dell'influenza su scala planetaria. Gli scienziati sapevano già che la troposfera stava crescendo in altezza con l'aumento delle emissioni di carbonio e avevano ipotizzato che la stratosfera si stava riducendo. Ma il nuovo studio è il primo a dimostrarlo e mostra che si sta contraendo in tutto il mondo almeno dagli anni '80, quando i dati satellitari sono stati raccolti per la prima volta.

Lo strato di ozono che assorbe i raggi UV dal sole si trova nella stratosfera e i ricercatori hanno pensato che le perdite di ozono negli ultimi decenni potrebbero essere la causa del restringimento. Meno ozono significa meno riscaldamento nella stratosfera. Ma la nuova ricerca mostra che è l'aumento di CO2 che è dietro la costante contrazione della stratosfera, non i livelli di ozono, che hanno iniziato a rimbalzare dopo che il trattato di Montreal del 1989 ha vietato i CFC.

Giovedì 13 Maggio 2021, 13:54
© RIPRODUZIONE RISERVATA