Civitavecchia, vuole essere visitata senza fare la fila: denunciata

Mercoledì 5 Agosto 2020 di Stefano Pettinari
E' intrvenuta la polizia
Oltraggio, resistenza e minacce a Pubblico Ufficiale del personale in servizio presso il posto di Polizia dell’ospedale San Paolo di Civitavecchia. Sono questi i reati di cui deve rispondere una civitavecchiese di 50 anni che l’altro giorno si era presentata al Consultorio dell’ospedale, pretendendo che le venisse effettuato un test clinico senza attendere il proprio turno. Alla risposta della dottoressa di mettersi in attesa, la donna ha dato in escandescenza, insultandola ed ingiuriando il personale presente e la guardia giurata in servizio di vigilanza.
Visto il comportamento aggressivo della 50enne, il personale sanitario ha chiesto l’intervento degli agenti del posto di Polizia del San Paolo. Immediato l’arrivo anche degli altri colleghi del commissariato che hanno cercato di riportare la donna alla calma, ma senza successo.
La 50enne, con altri precedenti penali, ha continuato ad insultare i presenti dicendo di non voler più effettuare l’esame clinico. Solo dopo tanto trambusto è stata allontanata dal San Paolo, senza visita ma con una denuncia in più. © RIPRODUZIONE RISERVATA