Gloria Satta
SUPERSTAR di
Gloria Satta

Perché tutti amiamo Meryl Streep
un'attrice più grande dello star system

Martedì 25 Ottobre 2016
12
La Festa del Cinema è finita ma ho ancora negli occhi Meryl Streep che ha conquistato l’Auditorium, ma non solo. Non potrò mai dimenticare il suo incontro con il pubblico che batteva le mani, faceva la ola, scandiva il suo nome, scattava in piedi a più riprese. Insomma, Meryl è stata accolta a Roma con l’entusiasmo “trasversale” solitamente riservato alle rockstar. Perché? Credo che la gente veda in lei non soltanto l’attrice vivente più dotata di talento. Vede anche una donna realizzata sul piano personale, una coerente paladina della parità di genere, un’artista che continua ad accompagnare la nostra vita regalandoci tante emozioni.
Parallelamente alla carriera stellare che le ha procurato 3 Oscar e 19 nomination, Meryl ha saputo creare una magnifica ed equilibrata famiglia, al riparo da gossip e intrusioni: sposata con lo scultore Don Gummer dal lontano 1978, l’attrice ha quattro figli, tre dei quali recitano come lei. E si è sempre spesa per sostenere la parità di genere: la ricordo l’anno scorso agli Oscar applaudire freneticamente la collega Patricia Arquette che denunciava in mondovisione la disparità di paga delle attrici rispetto agli attori.
Insomma, Meryl piace tanto perché è una donna vera prima ancora che una grande attrice. Appartiene allo star system ma nello stesso tempo è un’antidiva. E’ un pilastro dell’industria del cinema ma ha saputo sempre salvaguardare la propria indipendenza. E non smette di sorprenderci con il suo talento. Consiglio a tutti il suo nuovo film “Florence”, che sarà in sala a dicembre: lei, che ha una voce bellissima (l’abbiamo sentita nel musical “Mamma mia”), interpreta con grande coraggio una cantante orrendamente stonata. E fa morire dal ridere. Streep Streep, hurrah! Ultimo aggiornamento: 10:05 © RIPRODUZIONE RISERVATA