Andrea Andrei
POST di
Andrea Andrei

Teigen e Ferragni, perché sui social vale tutto

Lunedì 5 Ottobre 2020 di Andrea Andrei
Una delle cose più belle e spaventose dei social network è la loro incredibile capacità di mischiare il dolore con la gioia, la profondità del dramma con la superficialità dell'epicureismo più spinto. E così, mentre su Instagram e TikTok scorrono le immagini di Chiara Ferragni e Fedez che annunciano la seconda gravidanza dell'influencer (hanno ripreso e postato ogni fase, dalla lettura del test di gravidanza all'annuncio alla famiglia di lei), dall'altra parte compaiono le foto, scioccanti, di Chrissy Teigen con il marito John Legend (anche qui influencer lei e cantante lui) mentre in ospedale stringono devastati il corpo del loro terzo figlio, appena abortito, come in una specie di quadro neorealista dell'era social.

Leggi anche: John Legend e Chrissy Teigen, il terzo figlio morto. Le foto strazianti sul web: «Scusaci Jack»

Ora, viene più che altro da riflettere sulla necessità di condividere con milioni di follower (la Ferragni ne ha 21,3 su Instagram, la Teigen 32,5), quasi tutti sconosciuti, momenti tanto intimi e delicati. La risposta più immediata sarà di certo che la condivisione amplifica la gioia e aiuta a superare il dolore: c'è chi ha addirittura ringraziato Teigen e Legend per aver avuto il «coraggio di rompere il silenzio» su una tragedia come la perdita di un bambino. Ed eccolo il grande cortocircuito dei social: una sola foto può essere allo stesso tempo esibizionismo e coraggio, moda e battaglia sociale; i follower possono essere numeri su cui lucrare o amici da consigliare. I social sono tutto e niente, e in mezzo ci siamo noi.

andrea.andrei@ilmessaggero.it Ultimo aggiornamento: 11:45 © RIPRODUZIONE RISERVATA