Mamma orango accecata a fucilate dai piantatori di palma da olio: il cucciolo di Hope muore di stenti

Venerdì 22 Marzo 2019 di Remo Sabatini
1
Hope, la mamma orango, sul tavolo operatorio. (foto pubblicata su Facebook da Sumatran Orangutan Conservation Program)
E' in condizioni gravissime: le ossa fratturate e cieca, con ferita da arma da taglio e da fuoco e incapace di muoversi. Così è stata trovata Hope, una femmina di orango da poco diventata mamma. Con lei, il suo cucciolo che, poco distante e disidratato, è morto durante i soccorsi. Il tragico episodio è avvenuto nell'isola di Sumatra, nella piantagione di olio di palma di Subulussalam, nella provincia di Aceh. A riferirlo, i veterinari dell'Orangutan Information Center e del BKSDA, intervenuti immediatamente.

Una volta arrivati in clinica, sono immediatamente iniziate le cure necessarie, come illustrato dalla immagine pubblicata dal Sumatran Orangutan Conservation Program. I medici hanno inoltre constatato che Hope, aveva il colpo crivellato di colpi. Le radiografie, hanno infatti evidenziato ben 74 pallini di cartucce calibro 12. Alcuni di questi, l'avevano colpita agli occhi.

Da quì, la perdita della vista che, probabilmente e insieme alle altre gravi ferite, le hanno impedito di individuare il cucciolo per riuscire ad allattarlo. "Hope, ha dichiarato un portavoce del Sumatran Orangutan Conservation Program in un comunicato, avrà bisogno di cure e trattamenti di recupero che si protarranno per molto tempo. Ci preoccupa la sua riabilitazione mentale, dal momento che ha perso il suo cucciolo in fase di allattemento".

La vicenda che ha colpito così tragicamente questa mamma orango, è soltanto uno delle centinaia di casi che, ogni anno e da tempo, stanno mettendo a rischio la vita di queste scimmie. Per far posto alle piantagioni di olio di palma infatti, aree come Sumatra e l'Indonesia, radono al suolo le foreste, antichi habitat degli oranghi e di molti altri animali, come l'elefante pigmeo e il rinoceronte di Sumatra che, oggi, hanno perso la loro casa per sempre.

  © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Il marito della sindaca e la tv: «L’unico Matteo è nostro figlio»

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma