Gaza, animalisti trasformano macchinine, giocattoli e biciclette per aiutare i cani disabili abbandonati

Una bicicletta rotta può diventare una sedia a rotelle per cuccioli

Lucy, uno dei cani disabili del rifugio palestinese. (Immag e video diffusi sui social dal Sulala Animal Rescue di Gaza)
di Remo Sabatini
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 15 Dicembre 2021, 16:10

Lei è Lucy e ha due occhi grandi così. Lucy è disabile. Ha perso l'uso delle zampe posteriori tanto tempo fa. Tanto che, quando era arrivata al Sulala Animal Rescue, il rifugio per animali abbandonati di Gaza, in Palestina, si trascinava faticosamente per riuscire a stare dietro ai numerosi ospiti della povera struttura. Poi, un bel giorno, a qualcuno era piovuta in testa un'idea. Geniale, prevedeva l'utilizzo di giocattoli abbandonati. Giocattoli? «Potremmo trasformarli in qualcosa di utile per i nostri animali disabili».

E gli animali che hanno bisogno di essere aiutati anche solo a muoversi, al rifugio non mancano di certo. Tra cani e gatti, c'è l'imbarazzo della scelta. Così, praticamente dal nulla, ecco che una biciclettina mezza rotta può diventare una sorta di sedia a rotelle per cani. Così come, una macchinina, si trasforma in un mezzo prezioso che può aiutare a deambulare un cucciolo oppure un gattino.

E allora ecco la dolce Lucy che, proprio grazie alle ruote colorate di una bicicletta, può tornare finalmente a muoversi ed a gironzolare come fosse un cane normale, o quasi. Sì perché spostarsi su due ruote non è facile. Ci vuole un pochino di esperienza e tanta volontà. Tutte cose che a Lucy non mancano. A giudicare dalle immagini diffuse dal rifugio, infatti, va già via da sola che è una meraviglia. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA