Delfino trovato morto, sul corpo mutilazioni e incise minacce agli animalisti di Sea Shepherd

Venerdì 31 Gennaio 2020 di Remo Sabatini
Delfino trovato morto, sul corpo mutilazioni e incise minacce agli animalisti di Sea Shepherd (immagini pubblicate da Sea Shepherd)

Macabro ritrovamento di un delfino morto sulla spiaggia di Marais Girard, a Bretignolles sulla costa atlantica francese. L'animale, rinvenuto da un team di Sea Shepherd, il movimento ambientalista internazionale capitanato da Paul Watson, era stato orrendamente mutilato della coda. Ma non basta, perché lungo il corpo, presentava una incisione che, probabilmente eseguita con un coltello, recitava: "Sea Shepherd Fuck". Una vera e propria minaccia che non necessita di traduzione che, qualcuno, ha voluto indirizzare al movimento che si occupa di salvaguardia degli oceani.

Roma, choc alla Caffarella: sacrifici animali nel parco dei bambini

Morto Billy, il koala salvato dalle fiamme, simbolo della tragedia australiana

Immediate le reazioni di Sea Shepherd che, dopo aver tradotto la povera carcassa presso l'osservatorio Pelagis dove sarà effettuata l'autopsia, si è rivolto ai presunti responsabili del folle gesto. "Messaggio ai pescatori colpevoli: Non meritate di uscire in mare. Siete la vergogna della vostra professione". E poi, "Il vostro atteggiamento non fa che rafforzare la nostra determinazione". Da tempo, infatti, volontari di Sea Shepherd monitorano la costa francese per documentare la cattura, accidentale o meno, di delfini da parte dei pescherecci. "Soltanto nel 2019, precisa Sea Shepherd, si contano 11.300 delfini uccisi lungo la costa atlantica francese. Una vera e propria ecatombe".
 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Che cosa fa litigare i negozianti e i padroni dei cani

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma