CORONAVIRUS

Coronavirus, l'uccello muore soffocato dalla mascherina abbandonata: la foto simbolo del nuovo inquinamento

Martedì 5 Maggio 2020 di Remo Sabatini
Coronavirus. L'uccello muore soffocato dalla mascherina abbandonata e diventa il simbolo del nuovo inquinamento. (immag pubbl da Sandra Denisuk su Fb)

Probabilmente, prima di morire, il povero uccellino ha sofferto per chissà quanto tempo. Solo e imprigionato da quella maledetta mascherina che qualcuno aveva gettato via, per lui non c'è stata via di scampo fino a quando, stremato e senza fiato, si è arreso. L'episodio, con le toccanti immagini diffuse sui social da Sandra Denisuk che, in un battito d'ali hanno fatto il giro del mondo, è accaduto nell'area di Harrison Hot Springs, nella Columbia Britannica in Canada e rappresentano una nuova e, come abbiamo visto, letale minaccia ambientale.

LEGGI ANCHE La padrona è morta di Coronavirus e ora i suoi tre gatti sono rimasti soli

Guanti e mascherine infatti, ormai diffusi in centinaia di milioni di unità nella quasi totalità del pianeta, se non smaltiti correttamente o, peggio, semplicemente gettati via dopo l'uso, stanno significando quello che già viene definito il nuovo "inquinamento ai tempi del coronavirus". La triste vicenda del piccolo volatile trovato morto soffocato in Canada, rappresenta infatti soltanto un drammatico esempio di ciò che sta avvenendo in molte parti del mondo. Dalle acque di mari e oceani, dove le mascherine punteggiano le coste prima di finire in bocca ai pesci, alle strade delle nostre città fino a boschi e foreste dove, da oggi, nemmeno gli uccellini sono più al sicuro.

Ultimo aggiornamento: 18:57 © RIPRODUZIONE RISERVATA