Cinghiale inseguito dai cacciatori si butta in mare: salvato dai Vigili del fuoco a due miglia dalla costa di Savona

Cinghiale inseguito dai cacciatori si butta in mare: salvato dai Vigili del fuoco a due miglia dalla costa
di Remo Sabatini
2 Minuti di Lettura
Lunedì 1 Febbraio 2021, 18:18

Un cinghiale è stato salvato dai vigili del fuoco mentre nuotava nel mare di Savona. Sì, per quanto assurdo possa sembrare, è andata proprio così. Ma cominciamo dall'inizio. Siamo al largo di Savona. Lì, tra le onde, un istruttore di vela vede qualcosa di strano che si agita in mare. Non sembra affatto un delfino nè una improbabile foca. Così, si avvicina per controllare e stenta a credere a quello che gli appare di fronte. Sì perchè, a mollo, c'è un cinghiale. Il povero animale, sfuggito ai cani e alle doppiette dei cacciatori, è sotto choc ma nuota ancora. Stremato, siamo a quasi due miglia dalla costa, è già un miracolo che non sia annegato. A quel punto, l'uomo, prende una cima e tenta di issarlo a bordo.

L'operazione è tutt'altro che semplice. il cinghiale, spaventato, non collabora e si ributta in acqua. A quel punto, grazie anche all'aiuto dei vigili del fuoco, non rimane che tentare di trainarlo fino a riva. Una volta a terra, però, circondato da tutti quegli uomini, l'animale sembra sentirsi in trappola e tenta di nuovo la via del mare. Fino a quando, fortunatamente e una volta ricatturato e tranquillizzato, non si è riusciti a liberarlo nella vicina macchia dove è finalmente sparito.

© RIPRODUZIONE RISERVATA