Veleni di Rigopiano, indagato per calunnia l'ex capo della squadra mobile di Pescara, Pierfrancesco Muriana

Veleni di Rigopiano, indagato per calunnia l'ex capo della squadra mobile di Pescara, Pierfrancesco Muriana
1 Minuto di Lettura
Giovedì 11 Giugno 2020, 23:45 - Ultimo aggiornamento: 12 Giugno, 00:31

L’ex capo della squadra mobile di Pescara Piefrancesco Muriana è indagato dalla procura con l’ipotesi di calunnia. È la conseguenza, attesa dalla scorsa estate, della sua informativa contro tre carabinieri forestali che furono accusati di falso materiale e falso ideologico, e poi archiviati, in riferimento alla fase iniziale delle indagini sul disastro dell’Hotel Rigopiano. L’iniziativa dell’ex dirigente della mobile dette luogo a un terzo filone di inchiesta sulla sciagura del resort, ma si risolse di fatto in un boomerang per il poliziotto. Muriana sarà ascoltato lunedì prossimo dai Pm Anna Rita Mantini e Salvatore Campochiaro, che hanno indagato sulla base della sua informativa contro i forestali. 

Nell'informativa sotto accusa, Muriana accusava i forestali di non aver trasmesso tempestivamente notizie di reato alla Procura che indagava sui 29 morti nel resort  abruzzese colpito dalla valanga.


 

© RIPRODUZIONE RISERVATA