Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Diritti Lgbt, un Festival con le drag queen a Teramo

Diritti Lgbt, un Festival con le drag queen a Teramo
di Teodora Poeta
3 Minuti di Lettura
Giovedì 16 Giugno 2022, 10:52

Nel mese dedicato all'orgoglio gay, alla parità dei diritti di genere e all'amore in ogni forma, Teramo si prepara ad un fine settimana arcobaleno. Un festival o piuttosto una festa all'insegna della provocazione già solo dal nome scelto da chi non ha avuto timore a far indossare un berretto colorato e occhiali neri alla dea greca dell'amore. Organizzatore dell'atteso evento presentato ieri mattina al bar libreria Empatia è l'associazione Afrodite in collaborazione con il Comune. «In questo mese dei diritti Lgbt anche noi abbiamo voluto essere presenti», ha tenuto a sottolineare l'assessore comunale alle Politiche sociali Ilaria De Santis.


L'appuntamento è per domani e sabato al parco fluviale, di fronte al cinema Smeraldo. L'apertura di programma della prima giornata sarà dedicata ai bambini: alle 15.30, con uno spettacolo di burattini di Roberta Cipollone e, alle 16.30, letture con il kamishibai di Paola Cipriani. A metà pomeriggio, invece, inizieranno gli spettacoli e le altre manifestazioni: alle 18, lo scrittore transgender, autore e attivista lgbtqia+ Elia Bonci presenterà il suo ultimo libro dal titolo Controcuore per poi cimentarsi nella performance interattiva, un progetto da lui stesso creato, Amore in movimento contro omofobia e transfobia. In serata, alle 21, seguirà uno spettacolo di burlesque di Federica Nori e, alle 22, musica live elettronica con il gruppo I'm not a blonde che aprirà il tour estivo.


Sabato pomeriggio, alle 15.30, il festival riprende con una performance di street art con Gedo, Spatt, Dirty e Urban Kofa, mentre alle 17, si potranno ammirare le performance di body painting di Sabrina Dazi e Rosalba Pagano. Attesissimo lo spettacolo di chiusura, alle 21, quando sul palco saliranno le drag queen Alexis Vanguarde e Mister Androcur. A seguire dj set con Desade. Il festival apre il Pride week previsto il 25 giugno a Teramo come tappa conclusiva dell'Abruzzo pride. Due eventi distinti con l'obiettivo comune, però, di unire chi ancora troppo spesso viene discriminato. «La nostra associazione spiega Rosalba Pagano, vice presidente di Afrodite è piena di persone che ci sostengono. La nostra comunità è più inclusiva rispetto a tutte le diversità. Siamo qui per rappresentare tutti». Domani e sabato sarà possibile sostenere l'associazione acquistando dei gadget o tesserandosi. «Afrodite è nata perché io, e altre persone, a un certo punto ci siamo stufate di confonderci nella folla, di fare di tutto per sembrare etero, per non cercare problemi ha detto Marta Papola, presidente di Afrodite durante la giornata internazionale contro l'omotransfobia. Ci siamo stufate di rimanere in silenzio davanti ad atteggiamenti misogini, omofobi e sessisti, ci siamo stufati di dire io non posso farci niente, ci penserà qualcun altro perché ci siamo guardati intorno e ci siamo resi conto che eravamo noi quelli che ci dovevano pensare».

© RIPRODUZIONE RISERVATA