CORONAVIRUS

Coronavirus, quinto morto nella casa di riposo di Lanciano: la vittima è un frate

Giovedì 12 Novembre 2020
Coronavirus, quinto morto nella casa di riposo di Lanciano: la vittima è un frate

Quinto decesso alla casa religiosa anziani Antoniano di Lanciano dove nel pomeriggio è morto un frate francescano, padre Giovanni Mastroddidi, 97 anni, parroco storico della parrocchia di Pettino (L'Aquila), che era immobilizzato a letto per gravi problemi di salute pregressi e che era risultato positivo al tampone, con complicanze fatali dovute al covid19. 

«Padre Giovanni Mastroddi  - scrive la diocesi aquilana  - è morto oggi anche per complicanze dovute al Covid. Ha vissuto tanti anni nel convento francescano di San Giuliano anche dopo aver lasciato la Parrocchia al suo successore don Dante Di Nardo. Si deve a lui la costruzione della Chiesa parrocchiale di San Francesco d’Assisi in Pettino (L’Aquila). Padre Giovanni può essere considerato il costruttore materiale e spirituale della Comunità di Pettino che ha guidato per circa 50 anni. 

Sabato si terranno le esequie nella chiesa di Pettino alle ore 11.

L'annuncio congiunto è del direttore sanitario Evandro Tascione e del sindaco Mario Pupillo che dice: «Esprimo a tutta la grande famiglia francescana della parrocchia Sant'Antonio da Padova di Lanciano le mie più sentite condoglianze. Sull'Antoniano - aggiunge Pupillo - l'attenzione è sempre massima, così come la cautela sul quadro clinico, perché si tratta di persone fragili e molto anziane. Continuiamo col nostro lavoro di sostegno alla struttura e di richiesta alle autorità superiori, Prefettura e Regione, dell'invio di infermieri utili a dare un cambio al personale stremato dai turni».

Finora la struttura sanitaria ha avuto complessivamente 98 contagiati, tra cui 26 operatori. Su base cittadina oggi il numero dei contagi è balzato a 187 unità, più 13, il più piccolo ha 10 mesi, il più grande 76 anni. Contestualmente sono guariti 5 persone.

Ultimo aggiornamento: 20:16 © RIPRODUZIONE RISERVATA