Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Attacchi di funghi e rischio crollo: abbattuti alberi sulla scalinata di San Bernardino

Attacchi di funghi e rischio crollo: abbattuti alberi sulla scalinata di San Bernardino
2 Minuti di Lettura
Martedì 28 Giugno 2022, 16:24

L'AQUILA - A causa di carie interne dovute ad attacchi fungini e, soprattutto, al fine di scongiurare rischi di crollo improvviso dei rami, l’Ufficio manutenzione delle alberature del settore Transizione ecologica e Protezione Civile del Comune dell’Aquila ha predisposto un intervento urgente di abbattimento e riduzione delle chiome delle piante che costeggiano la scalinata di San Bernardino.

Il personale specializzato dell’ente, con l’ausilio di una impresa abilitata al tree climbing, ha effettuato una valutazione preventiva di stabilità degli alberi finalizzata alla mitigazione del rischio.

L’analisi tecnica ha evidenziato la necessità urgente di operare interventi mirati riguardanti, in particolare, sei esemplari di Robinia pseudoacacia e un Cupressus arizonica.

Le azioni di monitoraggio delle alberature presenti lungo la scalinata di San Bernardino sono iniziate lo scorso anno e proseguiranno nei mesi successivi con lo scopo di prevenire ogni forma di rischio per l’incolumità pubblica, considerati i cambiamenti climatici che sempre più spesso determinano fenomeni estremi, in particolare durante il periodo estivo, quando ad essere più sollecitati dagli agenti atmosferici sono proprio gli alberi.

Le piante rimosse verranno sostituite attraverso la piantumazione successiva di alberi sani in luoghi più sicuri del territorio comunale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA