Casal Bruciato, ucciso dopo una lite tra ex
Arrestata coppia di conviventi

Mercoledì 4 Dicembre 2013 di Marco De Risi
Due coltellate al petto che si sono rivelate fatali. Inutile il soccorso di un’ambulanza all’ospedale Sandro Pertini: Davide De Martino, 44 anni, con precedenti penali, Ť morto poco dopo il ricovero.

E’ il drammatico epilogo di una lite in un’abitazione di via di Casal Bruciato, al Tiburtino, avvenuta stamani all’alba nel lotto delle case popolari al civico 27. Sono stati gli altri residenti, una volta sentito il trambusto e le grida d’aiuto della vittima, a chiamare il 113. Sul posto sono accorsi alcuni equipaggi del commissariato Sant’Ippolito, diretto Stefania D’Andrea, che sono entrati nell’abitazione dove hanno trovato sdraiato all’ingresso e sanguinante Davide De Martino, l’uomo morto poco dopo in ospedale.



Gli agenti hanno arrestato le altre due persone che vivevano nel piccolo appartamento per concorso in omicidio: sono Luca Fiammenghi e Laura Bizzicheri, romani ed entrambi 46enni. Secondo quanto appurato dalla polizia l’uomo ucciso era l’ex convivente della donna fermata ma con loro viveva nello stesso appartamento anche l’attuale compagno della donna. Una convivenza a tre difficile e che gi√† in passato aveva causato l’intervento della polizia per litigi e aggressioni.



La persona uccisa, l’ex della donna, continuava a vivere nell’abitazione di Casal Bruciato in quanto contestatario dell’affitto. Secondo gli investigatori ma anche ascoltando i vicini, il movente dell’omicidio non sarebbe passionale ma bens√¨ legato alla difficile convivenza dei tre, scaturito, quindi, da un motivo banale. Ancora non √® chiaro chi, fra l’uomo e la donna arrestati, abbia materialmente ucciso Davide De Martino. La coppia avrebbe un passato di tossicodipendenza.
Ultimo aggiornamento: 18:05 © RIPRODUZIONE RISERVATA