Viterbo, ruba autobus per tornare a casa: disposta perizia psichiatrica

Viterbo, ruba autobus per tornare a casa: disposta perizia psichiatrica
1 Minuto di Lettura
Mercoledì 7 Luglio 2021, 06:25

Ruba autobus, tira il freno di emergenza di un treno e sfonda la porta di casa di uno sconosciuto per farsi una doccia. Disposta la perizia psichiatrica per il 28enne moldavo che nei primi 15 giorni di giugno ha tenuto impegnati gli agenti della Volante.

Il ventenne è stato prima arrestato per aver tentato di rubare un autobus dalla fermata del Sacrario, poi sarebbe scappato dai domiciliari per andare a farsi una doccia a casa di uno sconosciuto. Solo pochi giorni prima aveva tirato il freno di emergenza di un treno. Per tutte queste accuse il difensore, avvocato Remigio Sicilia, ha chiesto al giudice Roberto Colonnello una perizia psichiatrica sull’indagato. Il giudice ha conferito l’incarico a uno psichiatrica e ad ottobre relazionerà sullo stato di salute mentale del 28enne.

Secondo quanto ricostruito dagli agenti, intervenuti più volte, l’uomo avrebbe voluto rubare l’autobus per tornarsene a casa. Sconosciuto invece il motivo per cui, evadendo dai domiciliari, avrebbe tirato il freno del treno che percorre la tratta Roma-Viterbo. Poco prima della stazione di Porta Romana lo ha azionato, bloccando così la linea e creando dei disagi.

Si torna in aula il 12 ottobre, per capire se il 28enne è capace di intendere e volere. Il difensore ha già preannunciato una richiesta di rito abbreviato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA