Ceramica, è morto l'imprenditore Dino Rossi

Venerdì 24 Gennaio 2020 di Ugo Baldi
La Federlazio esprime il proprio cordoglio e la vicinanza al dolore della famiglia per la prematura scomparsa di Dino Rossi, membro del Consiglio direttivo dell’associazione della Piccola e media impresa di Viterbo. Quarantaquattro anni, laureato in Comunicazioni Internazionali, rivestiva il ruolo di presidente del consiglio d’amministrazione del Gruppo Sanitari Italia SpA, una delle realtà produttive di maggior rilievo nel polo industriale della ceramica di Civita Castellana.
«La nostra associazione – dice Gianni Calisti, presidente della Federlazio di Viterbo – piange la perdita di questo giovane imprenditore, che ricordo come uomo umile, schietto, tenace e lungimirante, straordinario punto di riferimento per quanti hanno vissuto e collaborato con lui. Rivolgo un pensiero particolare al padre, Mario Rossi, a cui mi lega un rapporto di lunga data, di stima ed affetto».
«Sono sinceramente affranto – dice il direttore della Federlazio, Giuseppe Crea - con Dino Rossi perdiamo non solo un manager di valore, ma una persona giovane, apprezzata da tutti per la sua cordialità, capacità, professionalità, intraprendenza, passione ed entusiasmo». «Il dolore di momenti come questo – afferma Giampiero Patrizi, presidente di Federlazio Ceramica – è ancora più forte nel caso di chi, come me, ha potuto conoscere nel tempo il percorso di questa giovane vita strappata dalla malattia». Ultimo aggiornamento: 15:04 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Dalla candeggina ai contagi: ecco le bufale su cani e gatti

di Marco Pasqua