Andrea Picchetto, un’eccellenza viterbese nella chirurgia oncologica

Giovedì 17 Ottobre 2019 di Ugo Baldi
C’è anch un viterbese tra le eccellenze della medicina europea. Andrea Picchetto, medico trentaquattrenne nato a Civita Castellana, specializzato in chirurgia laparoscopica e mini-invasiva, è stato il promotore e direttore scientifico del primo convegno italo- russo sulla Medicina di precisione (nella foto). Un appuntamento scientifico che si è tenuto a Mosca nei giorni scorsi, per il quale è stato registrato il patrocinio dell’ambasciata d’Italia e del Dipartimento della salute russo.

L’evento è’ stato organizzato da Atlas, società di diritto russo, e Raphael Consulting. Picchetto nel corso della sua attività ha ottenuto ottimi risultati scientifici nella chirurgia da fluorescenza, nei tumori colonrettali, e sta continuando le sue ricerche, anche che con altri istituti, presso l’università di Roma La Sapienza sempre nel campo della medicina di precisione. Studi che si svolgono sotto la guida del professor Giancarlo D’Ambrosio, responsabile di Chirurgia generale a indirizzo colorettale del policlinico universitario Umberto I di Roma.

«La medicina di precisione, che si avvale molto della chirurgia miniinvasiva – ha detto il giovane chirurgo - sta rivoluzionando il concetto di oncologia moderna. Il nostro obiettivo è quello di poter permettere ai pazienti un più facile accesso alle migliori tecnologie disponibili». 

Il chirurgo civitonico, prima della partenza per Mosca, è stato inoltre premiato per il suo impegno scientifico ad Ancona, insieme ad altri colleghi specialistici, nel corso di un convegno internazionale di chirurgia organizzato dalla Sice (Società italiana chirurgia endoscopica). © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma, sul tram 8 l'incontro con l'assassino

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma