Uccisa e bruciata dall'ex, la mamma di Sara: «Paduano ha pianto per sé, non per mia figlia»

EMBED
Soddisfazione da parte di Concetta Raccuia, madre di Sara Di Pietrantonio, dopo la sentenza di condanna a 30 anni per Vincenzo Paduano. «Non c'è grossa differenza tra 30 anni e l'ergastolo», ha detto.

«Forse posso sembrare cinica -ha aggiunto- ma non credo che Paduano si sia pentito: credo che per arrivare a un pentimento vero dovrà essere aiutato molto ancora perché da solo non può farcela». Sulle lacrime del vigilante di 28 anni, che ha pianto in più occasioni durante l'udienza di oggi, Raccuia afferma: «Ha pianto per se stesso direi, perché è una pena molto dura». 

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Il percorso ad ostacoli dei turisti della Capitale

di Mauro Evangelisti