Monterotondo, uccide padre violento: pm valuta legittima difesa

EMBED
Il pm valuterà la legittima difesa per la studentessa di 19 anni che ieri a Monterotondo, vicino Roma, ha provocato la morte del padre durante una colluttazione per difendere la madre dall'ennesima aggressione. L'uomo, un ex pugile di 42 anni disoccupato e con precedenti per maltrattamenti in famiglia, era rientrato ubriaco di notte. Lo avrebbe colpito anche con una coltellata per fermarlo ma si sarebbe poi prodigata per soccorrerlo. La ragazza è stata ascoltata dai magistrati non solo per ricostruire la vicenda ma anche per accertare il quadro di violenze in cui è maturata la tragedia. Ora è agli arresti domiciliari a casa degli zii.

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Chiamare il 112 svedese e scoprire che è peggio di quello di Roma

di Pietro Piovani