Voto Svezia: coalizioni vicine, estrema destra non sfonda

EMBED
La Svezia che è uscita dalle urne è un rebus ancora da decifrare: le coalizioni di centrodestra e centrosinistra sono infatti appaiate a pochi decimi dal 40% dei consensi. E il boom dell'estrema destra si è un po' sgonfiato con il passare delle ore: non il 25% di cui in molti parlavano ma un comunque anche se si segnala un aumento di diverse punti percentuali rispetto al 12% del passato. Ancora primo partito quello dei socialdemocratici. Fare un governo sarà difficile perché i due blocchi principali si equivalgono e non è chiaro come potrebbe formarsi una coalizione omogenea, anche se prima del voto, centrosinistra e moderati avevano fatto capire che, pur di fermare lo spauracchio di "Svezia Democratica", il partito di destra, si sarebbero anche potuti alleare in una sorta di Grande Coalizione.


LE VOCI DEL MESSAGGERO

Dalla Lazio allo studio dentistico, la parabola del dott. Perpetuini

di Mimmo Ferretti