Mika, il dramma della madre malata di cancro a Domenica In: «Operata alla testa, è fragilissima»

EMBED
Lo aveva promesso attraverso un messaggio sui social e ora, finalmente, Mika è andato a trovare Mara Venier. Ospite di Domenica In, la star mondiale del pop ed ex coach di X Factor si è prima esibito col brano Stardust e poi si è raccontato a Mara, senza barriere. Proprio lì, nel salotto di Rai 1, la star ha parlato per la prima volta della paura di perdere la madre Joannie. «Ho avuto paura di perdere mia madre: per una coincidenza, mio padre mi chiamò dicendomi di tornare subito a casa perché lei stava molto male, proprio dopo aver deciso il titolo del disco», ha detto alla Venier. Paure che si sono poi ripresentate recentemente, perchè, spiega il cantante «Ora lei sta ancora combattendo col cancro, è terrificante vedere una donna dura e forte come lei rivelarsi fragile per via della malattia». Poi il cantante ha proseguito, svelando altri particolari fin ora sconosciuti ai più: la madre è stata sottoposta a un intervento gravissimo alla testa. Per questo, per starle vicino, ha deciso di dedicarle il nuovo album.

LEGGI ANCHE Mika, esce il nuovo singolo "Ice cream". E in autunno arrivano album e tour

In momenti più leggeri della chiacchierata, Mika ha spiegato alla Venier che «Ho scelto di venire qui perché ormai tu sei la zia della televisione italiana, si vede che conduci con il cuore. Il bello di Domenica In è che non si sa mai dove va a finire, proprio perché fai le cose con il cuore. E infatti da un lato sono felicissimo di essere qui, dall'altro sono preoccupato perché non so cosa aspettarmi, in questo momento sono impegnato con la promo del mio nuovo album, devo svegliarmi presto anche se in tour gli orari sono diversi e comunque a fine giornata voglio sempre concedermi un drink. Ieri sera, appena arrivato all'aeroporto a mezzanotte e mezza, mi stavo addormentando sul mio drink».

LEGGI ANCHE Domenica In, Flavio Insinna e Valeria Fabrizi si esibiscono in un ballo scatenato

Sul nuovo album, My name is Michael Holbrook, Mika racconta: «Questo è il mio album più intimo. Ho vissuto con una doppia identità: ho cercato di nascondere sempre il mio vero nome, ed è strano, perché è lo stesso di mio padre. Già neonato, mia madre mi chiamava Mika e quindi ho sempre cercato di negare l'altra identità. Mio padre era stato ostaggio durante la Guerra del Golfo, tornò profondamente cambiato dopo diversi mesi». La vita di Mika non è stata facile per i tanti lutti vissuti: «Prima le mie nonne, poi alcuni amici». Poi, la paura di perdere la madre. 

LEGGI ANCHE Mika fa pace con il suo vero nome: arriva l'album "My name is Michael Holbrook"

Mika continua poi a parlare di sua madre, a cui va il merito di aver iniziato la sua carriera. «A lei voglio dedicare questo album, è stata lei a farmi studiare musica. Mi è sempre piaciuta, ma c'è stato un momento in cui mi buttarono fuori da scuola: avevo smesso di leggere, scrivere e parlare per tre mesi, avevo vissuto brutte situazioni e perso il mio senso di valore. Così lei mi costrinse a rimettere il valore che avevo perso: dopo quattro mesi mi sono ritrovato all'Opera reale di Londra» - spiega il cantante - «Oggi riscopro la mia vera identità, rispetto al passato ora c'è una distanza sicuramente inferiore tra ciò che sono e quello che rappresento come artista».

Mika, esce il singolo "Ice cream". E in autunno arrivano album e tour

«Prima volevo sapere tutto del mio futuro, ora non ci penso. Non so cosa succederà domani, ma va bene, vivo la mia vita onestamente e serenamente, circondato dalle persone che amo: la mia famiglia e il mio compagno, con cui sto da 13 anni. Il resto arriva domani». Ed è così che Mika spiega Domani, il secondo brano con cui si esibisce sul palco di Domenica In ed il primo in assoluto in lingua italiana.
Annulla

ALTRI VIDEO DELLA CATEGORIA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

L’asse Ficcardi–Cacciatore, la coppia che punta l’indice

di Simone Canettieri