Carabiniere ucciso, Gargaro: "Non c'è stata possibilità di usare armi di reagire"

EMBED
(Agenzia Vista) Roma, 30 luglio 2019 Carabiniere ucciso, Gargaro: "Non c'è stata possibilità di usare armi di reagire" La conferenza stampa sulle indagini per l'omicidio del vice brigadiere dei carabinieri, Mario Cerciello Rega. L'intervento del comandante provinciale dei carabinieri di Roma, Francesco Gargaro: "I due carabinieri intervenuti, Rega e Varriale, non hanno avuto il tempo di tirare fuori le pistole. Aggressione e' stata rapida". Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani