Palermo, traffico rottami metallici: «Ho un assegno tuo grosso. Ah, ah, ah»

EMBED
I finanzieri del Nucleo di polizia economico-finanziaria di Palermo e del Nucleo speciale di polizia valutaria hanno eseguito un'ordinanza di applicazione di misure cautelari personali emessa dal gip del tribunale di Palermo nei confronti di 15 persone, responsabili a vario titolo di traffico illecito di rifiuti, emissione di fatture false e occultamento di documentazione contabile, operanti nel settore dello smaltimento di rottami metallici. Le indagini hanno fatto emergere un articolato sistema criminale, attraverso il quale piccoli imprenditori titolari di ditte individuali – evasori totali e privi di autorizzazione ambientale - hanno movimentato, nel periodo dal 2014 al 2017, merce per 3,5 milioni di euro. Le intercettazioni del dialogo fra due imprenditori: “Ho un assegno tuo grosso. Ah, ah, ah”.

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Che cosa fa litigare i negozianti e i padroni dei cani

di Pietro Piovani