Jesolo, maxi rissa a calci e pugni: turista 30enne in prognosi riservata

EMBED
Maxi rissa nella notte a Jesolo: diversi feriti tra cui un trentenne ricoverato. Non c'è pace per l'estate jesolana. Nella notte una trentina di giovani si sono picchiati in piazza Mazzini scatenando un'altra mega rissa. Sono volati calci e pugni tra giovani che non superano i 30anni, quasi tutti italiani. Uno di loro, un altoatesino, è rimasto gravemente ferito a terra.

Coronavirus, chiude la discoteca Il Muretto di Jesolo: «Troppi attacchi, la stagione 2020 finisce qui»

Sono dovuti arrivare i sanitari del Pronto soccorso di via Levantina per portarlo in ospedale. Ha riportato la frattura di un femore e di una vertebra. Per questo è stato trattenuto in ospedale a San Donà dove i medici si sono riservati la prognosi. In piazza Mazzini è quindi arrivata una volante della Polizia, con i due agenti che hanno faticato per riportare la calma. Sono in corso le indagini per individuare tutti i coinvolti.