Maxi frode ai danni del Fisco, 11 indagati e beni sequestrati per 25 mln

EMBED
Maxi operazione della Guardia di Finanza di Cuneo denominata "Piazza di Spagna" che ha permesso di scardinare un'associazione a delinquere dedita alla commissione di complesse frodi fiscali. Sequestrati ventuno immobili, tra cui un prestigioso appartamento nel centro di Roma, 33 terreni, 6 auto e quote di 27 società per un valore di 25 milioni di euro. Undici gli indagati al termine delle indagini che hanno permesso di ricostruire un sodalizio criminale, operante su tutto il territorio nazionale, composto da imprenditori, professionisti e prestanome. Diverse le regioni interessate: oltre al Piemonte, anche Emilia Romagna, Toscana, Lazio, Campania e Calabria. Come si legge nel comunicato emesso dai finanzieri, i soggetti coinvolti avevano messo in piedi un "articolato meccanismo fraudolento, al fine di evadere l'erario, attraverso l'indebita formazione di crediti Iva inesistenti, arrivando a mettere in pratica un vero e proprio 'modello evasivo', sfruttando indebitamente l'istituto, previsto dalla normativa, dell'accollo fiscale".

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani