Vaticano, sabato e domenica visite gratuite per le catacombe romane, ecco come prenotarsi

Vaticano, sabato e domenica visite gratuite per le catacombe romane, ecco come prenotarsi
2 Minuti di Lettura
Giovedì 6 Ottobre 2022, 10:28

Città del Vaticano - In occasione del XVIII Centenario dalla morte di papa Callisto (218-222), viene celebrata la Giornata delle Catacombe. E' tradizionalmente dedicata a questo pontefice legato al primo cimitero ufficiale della Chiesa di Roma, sulla via Appia Antica, dal quale prende il nome e alla catacomba di Calepodio sulla via Aurelia, dove fu sepolto e che sarà uno dei monumenti visitabili domenica prossima.

La manifestazione organizzata dal Vaticano propone percorsi attraverso testimonianze archeologiche e artistiche sia per sottolineare la centralità della figura di Callisto, sia soprattutto per far ripercorrere ai visitatori le tappe che hanno portato alla nascita e allo sviluppo dei cimiteri sotterranei. La comunità cristiana di allora aveva avvertito la necessità di uno spazio destinato ad accogliere i fedeli e garantire a tutti i suoi membri, anche a quelli più poveri, una sepoltura dignitosa, facendosi portatrice di un messaggio di uguaglianza e fratellanza. In questo modo si svilupparono così le prime catacombe, composte da reti di gallerie sotterranee scavate, talvolta riutilizzando spazi preesistenti. Queste gallerie sotterranee garantivano l’apertura di più pile di loculi sovrapposti, oltre che di forme di deposizione più articolate, come le tombe a mensa, gli arcosoli e i cubicoli, spesso decorati con la rappresentazione di episodi e personaggi dell’Antico e del Nuovo Testamento, di scenari bucolici e paradisiaci, di momenti di vita quotidiana.

Sabato 15 ottobre la Giornata si svolgerà esclusivamente a Roma, mentre domenica 16 ottobre interesserà alcune catacombe d’Italia. Per le visite, sempre gratuite, è necessaria la prenotazione.

Tutte le informazioni necessarie e il programma della Giornata sono reperibili sui siti www.giornatadellecatacombe.it -

www.catacombeditalia.va.

© RIPRODUZIONE RISERVATA