PAPA FRANCESCO

Chiesa tedesca sempre più ricca nonostante il calo dei fedeli

Giovedì 17 Settembre 2020
Chiesa tedesca sempre più ricca nonostante il calo dei fedeli

Mentre in Germania prosegue a spron battuto il cammino sinodale di riforma, con dibattiti e confronti anche accesi su questioni che a Roma restano tabù, come l'abolizione del celibato, il sacerdozio femminile, la totale trasparenza nella gestione dei preti pedofili e dei risarcimenti dovuti alle vittime, la Chiesa cattolica diventa sempre economicamente più ricca e potente.

Sondaggio choc tra le suore, emergono violenze e abusi di potere da parte dei preti ma in Vaticano il tema è tabù

Roma, chiese sempre più vuote in Centro: il Vicariato accorpa le parrocchie. San Biagio e Carlo ai Catinari diventa rettoria

Gli ultimi dati fiscali non lasciano spazio a tanti dubbi sulla montagna di risorse sulle quali la Chiesa tedesca può contare. Le chiese cattoliche (ma anche quelle evangeliche) hanno ricevuto nel 2019 più entrate fiscali che non nel passato, raggiungendo un totale di 12,7 miliardi di euro. Una cifra impressionante nonostante il progressivo calo dei membri della Chiesa che ogni anno lasciano - attraverso una procedura di disiscrizione - l'appartenenza ad una fede. In Germania l'appartenenza ad una confessione obbliga al versamento di una tassa in base al proprio reddito (in genere si aggira all'8 per cento).

Nonostante il calo dei fedeli le casse della Chiesa non hanno però al momento risentito di una flessione economica. Anzi. E' stato registrato un aumento del 2,4% degli introiti rispetto ai 12,4 miliardi di euro raccolti nel 2018. Secondo gli esperti si tratta degli effetti positivi dell'economia che hanno incrementato nel 2019 le entrate fiscali.  Di queste entrate, la Chiesa cattolica ha ricevuto 6,76 miliardi di euro e la Chiesa evangelica 5,95 miliardi di euro secondo quanto ha riportato la agenzia cattolica KNA.
 
La Chiesa cattolica ha registrato un aumento dell'1,8% delle entrate fiscali rispetto al 2018, mentre la Chiesa evangelica ha avuto un aumento del 2,7%. Le cifre sono state presentate dalla Conferenza episcopale cattolica tedesca. La Chiesa evangelica in Germania (EKD) ha pubblicato le sue statistiche all'inizio di luglio. Il motivo principale dell'aumento è lo sviluppo generale dei salari e del reddito in Germania e il conseguente aumento delle entrate fiscali.
 
A causa della crisi economica dovuta al Covid in futuro le Chiese prevedono un forte calo. Il governo stima un calo del 13 per cento del gettito fiscale e alcuni esperti prevedono che le entrate fiscali delle chiese si ridurranno fino al 20 per cento.
 
La tassa ecclesiastica è di gran lunga la più importante fonte di reddito della chiesa e viene utilizzata principalmente per coprire i costi di gestione del personale del ministero pastorale, delle scuole e delle istituzioni sociali.
 
Attualmente, poco più della metà della popolazione tedesca appartiene a una delle due chiese principali. Il numero dei membri della chiesa è sceso a 43,3 milioni nel 2019. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche
caricamento