Trasporto pubblico gratuito per persone con disabilità, mozione in Regione

Trasporto pubblico gratuito per persone con disabilità, mozione in Regione
di Lorenzo Pulcioni
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 20 Ottobre 2021, 16:54

«Permettere alle persone con disabilità di viaggiare gratuitamente e senza limiti di orari su tutte le linee urbane, suburbane ed extraurbane del trasporto pubblico presenti sul territorio umbro» è questo l'obiettivo della mozione depositata oggi dal consigliere regionale Daniele Carissimi (Lega).

In Italia i disabili con gravi limitazioni sono, da Rapporto Istat 2019, più di 3,1 milioni di persone, più del 5% della popolazione. Ed in Umbria c'è la quota più elevata di disabili in Italia, pari quasi al 9%. «La mozione - spiega Carissimi - si inserisce nel solco di un impegno che la Lega porta avanti da anni sul fronte delle politiche a favore delle persone con disabilità. L'accesso ai mezzi di trasporto, nel nostro paese, è percepito dalle persone con disabilità come fortemente problematico e ciò limita la potenziale fruizione dei servizi di cittadinanza e l’accesso al lavoro. Basti pensare – prosegue il consigliere regionale – che ogni giorno, dei 300mila lavoratori disabili che si spostano verso il luogo di lavoro, solo il 7,4% utilizza un mezzo pubblico. Per quanto riguarda la nostra regione, il 74,3% delle persone con restrizioni alla mobilità ha difficoltà nell’uscire di casa, il 71,3% ha problemi ad accedere agli edifici e il 61,1% ha difficoltà a usare i mezzi di trasporto pubblici, come emerge dal Programma d’azione Regionale 2019-2021 dell’Osservatorio Regionale sulla Condizione delle Persone con Disabilità».

Molteplici gli ostacoli che le persone con disabilità continuano a incontrare nella loro partecipazione alla società a cause delle continue discriminazioni sociali ed economiche che si trovano quotidianamente ad affrontare. «La maggior parte delle persone con disabilità vive in condizioni di disagio economico, è necessario porre in essere misure concrete e tangibili in loro sostegno. L’accessibilità alle strutture fisiche, sociali, economiche e culturali, alla salute, all’istruzione, all’informazione e alla comunicazione che consente alle persone con disabilità di godere pienamente di tutti i diritti umani e delle libertà fondamentali passa anche e soprattutto attraverso la possibilità di spostarsi in modo autonomo ed indipendente. Il trasporto pubblico regionale e locale – conclude - dovrebbe rappresentare uno dei servizi maggiormente efficienti e accessibili alle persone con disabilità. La mia mozione impegna quindi la Giunta a introdurre, a favore delle persone con disabilità, un’agevolazione tariffaria per il servizio di trasporto pubblico regionale e locale, che consenta loro di viaggiare gratuitamente e senza limiti di orari, con esenzione estesa anche all’eventuale accompagnatore nel caso di invalidità pari al 100%. Questo con l’obiettivo di garantire completa autonomia e libertà di movimento e quindi una più piena partecipazione e integrazione nella società».

© RIPRODUZIONE RISERVATA