Cotarella lancia l'allenza del vino
«L'Umbria deve avere un suo brand»

Domenica 16 Agosto 2020
«All'Umbria del vino manca ancora un brand identitario che la rappresenti in tutto il mondo, a differenza di quanto sono riusciti a fare in Toscana, tanto per citare una regione confinante»: è quanto sostiene all'Ansa  l'enologo orvietano e presidente degli enologi italiani, Riccardo Cotarella. «In Umbria abbiamo grandi vini, ma continuiamo a farci la guerra come guelfi e ghibellini, invece dovremmo fare sistema e proporci sui mercati internazionali come Umbria», ha aggiunto. «È incredibile - ha sottolineato Cotarella - come non siamo ancora riusciti a legare l'arte e la cultura dei nostri territori con il prodotto principe della nostra regione che è appunto il vino. Dobbiamo cambiare passo» © RIPRODUZIONE RISERVATA