Sicurezza, a Perugia 40 espulsioni da inizio dell'anno

Mercoledì 26 Febbraio 2020
PERUGIA - Più di 40 espulsioni, 10 rimpatri, 7 accompagnamenti al Cpr, 20 ordini di allontanamento dal territorio e 7 partenze volontarie. È il bilancio dall'inizio dell'anno delle attività di contrasto all'immigrazione clandestina messe in atto dalla Polizia di Stato della Questura di Perugia diretta da Antonio Sbordone con il coordinamento della locale Prefettura e il contributo del Comando Provinciale dei carabinieri e della Polizia Locale. Le misure hanno riguardato per lo più stranieri autori di gravi reati.
Tra questi un moldavo di 23 anni che faceva parte di una banda specializzata in furti ai danni di concessionarie di automobili, un albanese di 32 responsabile di numerosi furti in abitazione, un moldavo di 22 fermato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, un albanese di 23 per un furto ai danni di un esercizio commerciale in località Pianello, un tunisino di 42 più volte arrestato in Perugia per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti, un albanese di 22 arrestato in flagranza per spaccio e un altro di 44 per possesso di droga. I sette accompagnati ai Cpr di Roma e Torino vengono invece dal Marocco, dall'Algeria, dal Gambia, dalla Tunisia, dalla Nigeria e dalla Costa d'Avorio © RIPRODUZIONE RISERVATA