Perugia, scandalo Concorsopoli: Bocci processato nel giorno di Santa Barbara

Perugia, scandalo Concorsopoli: Bocci processato nel giorno di Santa Barbara
di Enzo Beretta
1 Minuto di Lettura
Mercoledì 23 Ottobre 2019, 19:03

PERUGIA - L’ex sottosegretario agli Interni con delega ai vigili del fuoco, Gianpiero Bocci, verrà processato nel giorno di Santa Barbara patrona dei pompieri. Il tribunale di Perugia ha infatti fissato al 4 dicembre la data d’inizio dell’udienza contro l’ex segretario umbro del Partito democratico coinvolto nell’inchiesta sullo scandalo dei concorsi truccati all’ospedale di Perugia. In questa fase Bocci, difeso dagli avvocati David Brunelli e Alessandro Diddi, deve difendersi dall’accusa di rivelazione e utilizzazione di segreti di ufficio. Spetterà ai giudici del primo collegio (presieduto da Carla Giangamboni) stabilire quanti e quali testimoni verranno sentiti durante il dibattimento.

Nella lista dei pubblici ministeri Paolo Abbritti e Mario Formisano ci sono 7 coindagati su 21, in quella di Bocci una sfilza di prefetti, questori, comandanti provinciali dell’Arma e della Finanza insieme all’ex rettore Franco Moriconi. Non ci sono magistrati né vigili del fuoco. Ieri mattina, anche considerata l’annunciata astensione degli avvocati penalisti in protesta contro la riforma della prescrizione - annunciata con anticipo dall’Unione camere penali italiane - Gianpiero Bocci non era presente in tribunale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA