Perugia, un ragazzino al 113: «Papà vuole uccidere mamma, per favore salvatela»

Lunedì 12 Novembre 2018
PERUGIA - Ha telefonato al 113, chiedendo aiuto, perché il padre stava aggredendo la madre e aveva un coltello in mano. La follia è scoppiata in un appartamento di Ferro di Cavallo. E mentre lui chiamava la polizia, il fratello più grande ha tentato di disarmare il padre. 

All'arrivo della polizia, gli agenti hanno trovato i due minori, la madre sconvolta e lui, il padre violento (46 anni di origini romene) e ubriaco. Gli agenti hanno ricostruito l’accaduto: solo grazie all’intervento del figlio più grande la donna è riuscita a disarmare il marito, ma l’aggressione ai suoi danni è comunque proseguita con l’uomo che l’ha violentemente gettata sul letto schiacciandola poi con tutto il suo peso. La donna, una 38enne romena, medicata da personale del 118 con prognosi di 21 giorni, ha riportato la frattura di una costola ed una ferita da taglio alla mano sinistra.

Dal racconto fatto ai poliziotti è emerso che da ben 7 anni è vittima di episodi vessatori e violenti che hanno raggiunto il culmine alcuni mesi fa, quando il marito ha iniziato ad abusare di sostanze alcoliche, acutizzando le sue ossessioni e la gelosia nei confronti della coniuge, più giovane di lui. La donna, stremata da tale situazione di quotidiano assoggettamento e vessazioni, alcuni giorni fa ha esternato al marito la volontà di voler procedere alla separazione e, in quella circostanza, l’uomo l’ha minacciata di morte. E' stato arrestato per maltrattamenti e lesioni. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Al concerto di Sfera Ebbasta con mamma, biglietti gratis per i genitori

di Veronica Cursi

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma