Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Orvietana, ultime amichevoli prima di Ferragosto e poi sarà Serie D. Coppa e Campionato

Orvietana, ultime amichevoli prima di Ferragosto e poi sarà Serie D. Coppa e Campionato
di Monica Riccio
3 Minuti di Lettura
Lunedì 8 Agosto 2022, 14:50

Manca ormai davvero poco al debutto ufficiale in Serie D dell'Orvietana. Il 21 agosto partiranno le sfide di Coppa Italia e il 4 settembre sarà fischio d'inizio sul Campionato. In casa biancorossa, ma anche tra i tifosi più appassionati, in questa estate vigilia della nuova avventura sta crescendo l'attesa e la curiosità di vedere all'opera, in campo, la nuova Orvietana.

Un piccolo ma significativo anticipo pre-stagionale lo stanno dando le amichevoli già giocate e lo daranno le ultime due in programma la prossima settimana, prima di mandare tutti a casa per la brevissima pausa di Ferragosto. Mercoledì alle 18 è in programma Fano-Orvietana mentre venerdì al “Muzi” alle 20:30 c'è Orvietana – Olympia Thyrus, altre due sfide di agosto che daranno modo ai tecnici di testare ancora tutti i reparti e tutti i giocatori in rosa e magari di capire se c'è bisogno di aggiustare la rosa con qualche altro arrivo o se la situazione presenze è già quella finale.

Intanto, sempre per la prossima settimana, sono attese le ufficializzazioni da parte della Lega sia delle gare di Coppa, sia del girone di gioco che per i biancorossi dovrebbe essere quello D insieme a Città di Castello, Trestina, Flaminia, Montespaccato, Ostiamare, Arezzo, Figline o Livorno, Follonica, Gavorrano, Ghiviborgo, Grosseto, Mobilieri Ponsacco, Pianese, Poggibonsi, Real Forte Querceta, Sangiovannese, Seravezza e Terranuova Traiana. Quindi tre umbre, tre laziali, dodici toscane, un bell'impegno che però non spaventa nessuno, anzi porta ancora più adrenalina a Orvieto.

Sul fronte meramente tecnico nell'ultima amichevole giocata contro la Nestor e finita 1-1, Gianfranco Ciccone, privo di Guazzaroni, fermo per un’infiammazione, ha scelto di riproporre il 4-2-3-1 partendo con Patata tra i pali, linea arretrata composta da Lanzi e Omohonria esterni e Suhs e Guinazu centrali, Ricci e Rinaldi si posizionano davanti alla difesa, mentre in avanti ci sono Nicodemo, Bracaletti e Di Natale subito dietro a Tomassini. Sarà grosso modo questa la nuova Orvietana? Si vedrà. Per ora il tecnico si è detto soddisfatto di questo primo mese di preparazione, tutto sta andando come da programma anche se c'è molto lavoro da fare in vista di un campionato sicuramente impegnativo nel quale sarà imperativo salvarsi.

Soddisfatto anche il direttore sportivo Giuliano Cioci: «Le sensazioni sono positive, mi ritengo soddisfatto del lavoro fatto fin qui. Chiaro che il più deve ancora arrivare». Contro la Nestor si sono viste buone cose, con ritmi subito alti e tenore agonistico che non è mancato con un primo tempo in cui Tomassini prima e Bracaletti poi avrebbero potuto portare in vantaggio l'Orvietana. Nel recupero del primo tempo un’incomprensione difensiva ha finito poi per mettere in difficoltà, con un retropassaggio, la difesa Orvietana e la Nestor ha trovato il modo di beffare tutti e sbloccare il risultato. Nella ripresa Ciccone ha mandato in campo Borgo e Biancalana in difesa, Proietti, Carletti e Del Prete tra centrocampo e le fasce, e poi tutti gli altri. Nella ripresa la gara è rimasta su ritmi altissimi, per essere calcio di agosto; il pareggio biancorosso è arrivato con Borgo a metà secondo tempo dopo un’azione nata sugli sviluppi di un calcio d'angolo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA