ANGELO BORRELLI

Nozze ai tempi della pandemia e Protezione Civile: volontari "innamorati" si sposano in divisa e arrivano gli auguri del capo Dipartimento Angelo Borrelli

Sabato 30 Maggio 2020
CITTÀ DI CASTELLO - Anche il capo del Dipartimento della Protezione Civile della Presidenza del Consiglio dei Ministri, Angelo Borrelli, attraverso un video-messaggio non ha voluto far mancare la sua presenza sabato pomeriggio a Città di Castello, al matrimonio di Fabrizio e Antonella, una vita spesa nel volontariato, che, in divisa d’ordinanza, hanno pronunciato il fatidico “si” davanti alla sede Coc (Centro Operativo Comunale di Protezione Civile) presso la cittadella dell’emergenza della città. Nozze ai tempi della pandemia: la Protezione civile l’ha fatti incontrare cinque anni fa e la Protezione civile ha fatto da “testimone” alle loro nozze. Alla sede istituzionale del municipio hanno preferito quella insolita ma “familiare” dei locali del centro comunale dove da inizio emergenza Coronavirus si sono ritrovati spesso gomito a gomito con la mascherina ben indossata a lavorare senza sosta per gli altri sempre al servizio della cittadinanza. E’ la incredibile storia d’amore e di volontariato di Fabrizio Mancini, sottoufficiale della Croce Rossa e tecnico del comune di Città di Castello, e di Antonella Buschi, maestra d’arte e volontaria di Protezione Civile all'Associazione Carabinieri in Congedo Sezione di Città di Castello. Ad officiare la cerimonia il sindaco, Luciano Bacchetta. “Una bella storia d’amore, un esempio per tutta l’Italia. E’ un orgoglio essere qui oggi. Mi è sembrato giusto – ha precisato il sindaco Bacchetta - informare di questo matrimonio il dottor Borrelli, che ho avuto l’onore ed il piacere di conoscere, come presidente della Provincia di Perugia, a Norcia nel cantiere della nuova scuola che andremo a terminare al più presto”. “Ho accettato l’invito del sindaco Bacchetta, poi all’ultimo momento improrogabili impegni sopraggiunti non mi hanno consentito di essere presente oggi qui con voi – ha detto Angelo Borrelli attraverso un video-messaggio che ha commosso tutti a partire dagli sposi – Sono particolarmente felice per Antonella e Fabrizio: la vostra promessa, specialmente in questo momento, rappresenta un segno concreto di speranza ed è la testimonianza di quanto nella grande famiglia del volontariato si riescano a costruire relazioni importanti e profonde. Mi dispiace davvero di non poter partecipare alla cerimonia di oggi a Città di Castello – ha concluso Borrelli - ma appena sarà possibile verrò volentieri per incontrarvi personalmente insieme al Sindaco”. In qualità di testimoni la responsabile del servizio di Stato Civile del Comune di Città di Castello, Daniela Salacchi, nel doppio ruolo di cugina dello sposo e assistente al sindaco e Noemi Brachelente, figlia della sposa che per l’occasione ha indossato guanti rosa del matrimonio della nonna (1963). Ultimo aggiornamento: 18:19 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani