Muore in casa a 28 anni:
l'ombra della droga

Mercoledì 22 Gennaio 2020
GUALDO TADINO - L'ombra della droga si allunga inquietante sulla morte di una ragazza di 28 anni, di origini russe ma da tempo residente in città: l'allarme è scattato mercoledì mattina, con il fidanzato della giovane che ha dato l'allarme.

A casa della ragazza, in zona stazione, sono arrivati i carabinieri e il personale del 118. Per la giovane nonostante tutti i possibili tentativi di rianimazione, non c'è stato nulla da fare. I militari stanno svolgendo tutti gli accertamenti del caso per stabilire le cause di morte e vengono prese in considerazione varie ipotesi, anche se al momento quella di un recente uso di droga sembra essere la privilegiata. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Che cosa fa litigare i negozianti e i padroni dei cani

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma