Perugia: tombini ko, strade e scantinati allagati con 20 millimetri di pioggia

Perugia: tombini ko, strade e scantinati allagati con 20 millimetri di pioggia
3 Minuti di Lettura
Martedì 27 Settembre 2022, 07:07

La goccia, anzi le gocce che hanno fatto traboccare il vaso. Anzi i vasi. Quasi venti millimetri di pioggia che, sommati agli oltre cento dei giorni scorsi, se da un lato hanno avuto la conseguenza benefica di migliorare ulteriormente lo stato di salute dei corsi d’acqua messi in ginocchio da mesi di siccità, dall’altra hanno avuto quella (non certo per colpa loro) di far “collassare” definitivamente molti tombini lungo le strade cittadine.
Ieri pomeriggio, insomma, dopo già quanto accaduto nel pomeriggio di domenica, è andata in scena la resa delle forazze, incapaci di contenere l’ulteriore carico di pioggia piovuto dal cielo e che dunque invece di far defluire l’acqua nel sottosuolo l’hanno di fatto ributtata fuori procedendo all’allagamento prima delle strade e poi dei locali a piano terra o sotterranei.
GLI INTERVENTI 
Una cinquantina, le emergenze messe in fila dai vigili del fuoco a fine serata. Emergenze che, contrariamente a quanto avvenuto domenica quando protagonista assieme alla pioggia è stato il vento con decine di alberi caduti, hanno riguardato come detto strade e scantinati nella zona a cavallo tra i comuni di Perugia e Corciano, e in particolare tra Olmo, Santa Sabina e San Mariano, ma anche lungo la Settevalli e in zona Madonna Alta. 
Non è finita qui, dal momento che altri interventi si sono avuti in ulteriori zone a valle soprattutto nella fascia che da Ponte San Giovanni conduce fino al comune di Bastia.

Incrociando i dati dell’osservatorio di perugiameteo.it con quelli di lineameteo.it si ottengono infatti conferme come le zone in cui la piovosità ieri è stata maggiore sono proprio quelle nell’area tra Perugia e Corciano con oltre 17 millimetri di pioggia e in quella tra Perugia e Bastia, con propaggini anche sulla zona di Cannara.
Una situazione, come detto, resa difficile sicuramente da interventi di manutenzione evidentemente non tempestivi nelle settimane scorse anche se va detto che negli ultimi tre giorni la quantità di pioggia caduta è stata sicuramente importante.
Gli esperti meteo sottolineano l’importanza di questa pioggia continua, spalmata in diverse ore della giornata e non più a macchia di leopardo e sotto forma di nubifragi come nelle settimane scorse, per il miglioramento della situazione drammatica fino a qualche tempo fa di fiumi, torrenti e dello stesso lago Trasimeno dato in risalita.
Sul fronte disagi però si è trattato di un fine e inizio settimana sicuramente non facile, perché oltre agli allagamenti e alle strade ko si sono registrati anche diversi smottamenti in varie zone cittadine.
Da segnalare come l’allerta meteo proseguirà anche nella giornata odierna, dal momento che nelle ore odierne della giornata sono previste piogge anche abbondanti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA