CORONAVIRUS

Guardea, insegnante positiva al Covid-19. Ma il tampone è in ritardo e le sue classi entrano in isolamento dopo dieci giorni

Lunedì 19 Ottobre 2020 di Francesca Tomassini

GUARDEA - Scuola primaria di Guardea, due classi in isolamento, una seconda e una quinta. Le telefonate sono arrivate alle famiglie nella tarda serata di ieri, dopo che un'insegnante, a casa con sintomi già da sabato 10 ottobre, soltanto ieri ha ricevuto il responso positivo del tampone per il Covid-19. Da una prima ricostruzione sembra si sia verificato un ritardo nella somministrazione del tampone a causa del superlavoro a cui sono sottoposti in questi giorni gli ambulatori di competenza e a causa di diversi casi di contagio anche fra il personale preposto. Il risultato è stato che i bambini hanno continuato a frequentare la scuola senza che fossero prese misure straordinarie rispetto alla normativa vigente anti covid.  "In teoria- precisa il sindaco Gianpiero Lattanzi- i bambini avrebbero concluso il periodo di quarantena, senza manifestare nessun sintomo, oggi". In ogni caso domani, saranno sottoposti a tampone tutti gli alunni. Per il momento in assenza di sintomi saranno esentati dall'isolamento i genitori e altri con cui i ragazzini sarebbero venuti in contatto. La notizia si aggiunge a quella giunta ieri di sei positivi nella frazione di Frattuccia e sta provocando una certa apprensione in un paese che fino a ieri era riuscito a restare immune dal diffondersi del contagio. 

Ultimo aggiornamento: 20 Ottobre, 19:24 © RIPRODUZIONE RISERVATA