Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Assisi, la polizia cerca armi ma trova la droga. Scoperta piantagione di marijuana in una soffitta

Assisi, la polizia cerca armi ma trova la droga. Scoperta piantagione di marijuana in una soffitta
di Massimiliano Camilletti
3 Minuti di Lettura
Domenica 10 Luglio 2022, 10:00

ASSISI Una serra di marijuana nel sottotetto di un’abitazione di Capodacqua. A scoprirla sono stati gli agenti dei commissariati di Foligno e Assisi a seguito di un controllo finalizzato alla ricerca di armi e munizioni. Il trentaquattrenne proprietario della casa è stato arrestato per il reato che è punito con la reclusione da sei a ventidue anni e con la multa da euro 26.000 a euro 300.000. In attesa del giudizio di convalida è stato sottoposto agli arresti domiciliari. I poliziotti, giunti sul posto, hanno proceduto con la perquisizione dell’abitazione. Nel corso dei controlli, gli agenti hanno notato una botola sul soffitto che consentiva l’accesso al sottotetto. Entrati nella soffitta, i poliziotti hanno trovato una vera e propria serra di marijuana contenente 50 piante, alte circa 50 centimetri con impianto di irrigazione, sistema di ventilazione e lampade a raggi ultravioletti. Al termine dei rilievi della polizia scientifica, che hanno confermato la natura stupefacente delle inflorescenze, gli agenti hanno sottoposto a sequestro le piante e tutto il materiale utilizzato per la coltivazione. Poche settimane fa un’altra serra di marijuana è stata scoperta dalla polizia ad Assisi. Ad allertare gli agenti del locale commissariato è stata in quell’occasione una telefonata proveniente dalla Germania da parte di una cittadina straniera che, sul proprio cellulare, aveva ricevuto un messaggio con il quale, una sua amica residente ad Assisi, aveva manifestato intenti suicidi. La donna ha inoltre raccontato agli agenti che l'amica abitava nei pressi di un bar del centro storico, non conoscendo ulteriori dettagli sulla sua dimora. I poliziotti si sono messi subito alla ricerca della donna, porta a porta, riuscendo alla fine a risalire all'abitazione dalla corrispondenza che usciva fuori da una cassetta della posta. Dopo aver suonato al citofono, senza ottenere alcuna risposta, hanno richiesto l'ausilio dei vigili del fuoco che, intervenuti sul posto, sono riusciti ad aprire la porta di casa. Una volta dentro gli agenti hanno trovato, in camera da letto, alcuni barattoli in vetro con delle inflorescenze essiccate. In un piccolo armadio hanno poi scoperto una vera e propria serra: illuminate da una lampada al neon c'erano due piante ancora verdi di marijuana di circa 50 centimetri. A tarda sera la proprietaria, incensurata, di 31 anni, è rientrata nell'abitazione, in stato confusionale e con una forte agitazione. La donna è stata trasferita in ambulanza all'ospedale di Perugia per gli accertamenti del caso, mentre la marijuana, per un peso complessivo di 70 grammi, è stata sequestrata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA